Esercizi di stretching per tutto il corpo da fare in piedi

di Piera Bellelli 2

Lo stretching è un’attività fisica complementare ad altre, ovvero che viene svolta dopo l’allenamento, una partita o una gara, che permette di allungare e rilassare i muscoli, favorire il recupero muscolare e prevenire traumi ed infortuni. Basta eseguire una sessione di stretching per ritrovare subito il benessere e sentirsi più in forma, agili e leggeri. E’ un’attività che può essere, o meglio deve, essere praticata da tutti. Ecco una serie di esercizi per tutto il corpo.

Lo stretching prevede l’esecuzione di alcune posizioni che devono essere mantenute per alcuni secondi. E’ importante, durante questo breve tempo, analizzare le sensazioni che provengono dal proprio corpo e controllare la tensione effettuata sui muscoli. Si tratta, infatti, di un allungamento prolungato e rilassato che non deve provocare eccessiva tensione nè essere troppo rapido. Solitamente, si consiglia di mantenere ogni posizione per circa 30 secondi. Poi dopo essersi riposati per pochi secondi, si continua con l’altro lato, ad esempio con l’altro braccia o gamba. E’ normale percepire una lieve sensazione dolorosa dovuta all’ungamento muscolare, ma che non deve mai tradursi in vero e proprio dolore.

Per incominciare ci si può dedicare ad una sessione di stretching partendo dalla testa. Si tratta di esercizi che possono essere svolti in piedi, senza bisogno di tappetini ed utili, ad esempio, dopo una corsa al parco.

– Flettere il capo portando il mento verso il petto e successivamente verso l’alto controllando la flessione del collo.
– Flettere il capo piegandolo verso la spalla destra e poi a sinistra.
– Portare un braccio in avanti, piegare la mano fino a toccare la spalla opposta e poi, con l’altra mano, effettuare una leggera pressione all’altezza del gomito avvicinando il braccio alla spalla opposta.
– In piedi, flettere una gamba portando il ginocchio verso il petto. Mantenere la posizione e l’equilibrio effettuando una breve pressione delle mani vicino la gamba per mantenerla verso il petto. Ripetere dall’altro lato.  Lo stesso esercizio sipuò eseguire portando il ginocchio verso l’anca opposta.
– In piedi, piegare una gamba portando il tallone verso il gluteo. Mantenere la posizione con la mano. La gamba deve essere attaccata all’altra. Mentre la mano mantiene il piede vicino il gluteo, effettuare una lieve pressione in avanti con il quadricipite. Ripetere dall’altro lato.
– In piedi, divaricare le gambe e scendere giù. Rilassare braccia e spalle e mantenere la posizione. Poi, toccare la punta del piede con la mano opposta ruotando il busto. L’altro braccio si allunga verso l’alto.  Mantenere la posizione e ripetere.

Per gli amanti dello stretching sono consigliate anche le lezioni di PowerStretch, un’ora dedicata ad allungamento e rilassamento muscolare con un piacevole sottfondo musicale e la guida di un istruttore.

Commenti (2)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>