La dieta per una pancia piatta

di Piera Bellelli Commenta

Avere una pancia piatta e tonica, senza accumuli di grasso, come le fastidiose maniglie dell’amore, o gonfiori localizzati, è uno degli obiettivi di uomini e donne. Alimentazione corretta ed allenamento mirato sono due fattori che vanno sempre insieme quando si parla di addome scolpito. Ecco una serie di consigli.

L’alimentazione sana deve essere necessariamente integrata da un programma di allenamento specifico. Addominali, allenamento funzionale, ma anche cardiofitness o nuoto, ottime attività per bruciare  i grassi di deposito, sono sicuramente indicazioni utili da seguire per avere la pancia piatta, sopratutto in vista dell’estate.

Tuttavia, qualche sacrificio va fatto anche a tavola per una pancia piatta e levigata. E’ bene evitare le abbuffate ed i pasti abbondanti e pieni di grassi è il primo passo per evitare di accumulare grasso sulla pancia. Cinque pasti al giorno, frazionati durante la giornata, contribuiscono ad attivare il metabolismo. Inoltre, è meglio limitare il consumo di carboidrati a favore delle proteine. Ogni boccone deve essere masticato a lungo: in quetso modo si favorisce la digestione e si evita di ingurigitare aria.  Alcool e bibite gassate, anche nella versione light, andrebbero eliminate, così come zuccheri e lieviti. In alcuni casi, anche la frutta la limitata in quanto può favorire il gonfiore: se si desidera, però, si può mangiare la frutta lontano dai pasti.

Una menu ideale per avere una pancia piatta? La colazione prevede latte, vaccino o di soja, due fette biscottate con un cucchiaio di miele: a metà mattinata il primo spuntino potrà essere un frutto, uno yogurt magro o un piccolo pezzo di formaggio; a pranzo, invece, si può mangiare una mozzarella, meglio se light, ricca di fermenti lattici e calcio, accompagnata da una porzione abbondante di verdure grigliate, ricche di fibre e ad alto potere saziante. Il pasto si può accompagnare con una fetta di pane integrale. Dopo il pranzo, lasciando passare un po’ di tempo, si può mangiare un frutto di stagione.  A cena, invece, va preferito un secondo con un contorno di verdure ed evitata la frutta.

Se il problema è dovuto sopratutto al gonfiore può essere utile assumere qualche integratore come il carbone vegetale o utilizzare una crema snellente per sciogliere i depositi di grasso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>