Plie Squat per tonificare le gambe

di Piera Bellelli Commenta

Tutti, o quasi, conoscono lo squat, uno degli esercizi più diffusi ed utilizzati per tonificare la parte inferiore del corpo. Chi vuole avere gambe e glutei tonici, infatti, non può non inserire nel proprio programma di allenamento alcune serie di questo efficace esercizio, da eseguire a corpo libero, con i pesi o con alcuni attrezzi come la gymball o il trainpod, una pedana destabilizzante che incrementa il lavoro muscolare, ma anche quello dei muscoli stabilizzatori. Il plie squat, detto anche semplicemente plie, viene dal mondo della danza, ma è anch’esso un ottimo esercizio da abbinare allo squat per tonificare gambe e glutei.

 Lo squat va eseguito flettendo le gambe, mantenendo il bacino indietro e la schiena dritta, con i piedi in posizione parallela. Bisognerebbe immaginare, infatti, di volersi sedere su una sedia lontana dal proprio corpo.  Il plie, invece, pur essendo simile, richiede una posizione diversa.

Si parte con le gambe leggermente allargate ed i piedi con le punte all’esterno, quasi una seconda posizione della danza. Le ginocchia, quindi, sono leggermente ruotate verso l’esterno. Da questa posizione di partenza bisogna piegare le gambe facendo attenzione a mantenere la schiena dritta, perpendicolare al pavimento, contraendo gli addominali. E’ ottimo per lavorare glutei e quadricipiti, ma anche per tonificare la parte interna delle gambe. Anche questo esercizio  prevede alcune varianti e l’esecuzione con attrezzi. Chi ha problemi di schiena può eseguire questo esercizio appoggiando la schiena al muro.

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>