Piloga, per coniugare i benefici di Yoga e Pilates

di Piera 2

Dall’ unione di due discipline diverse, ma simili per certi versi,  il Pilates e lo Yoga, nasce una nuova attività per l’allenamento chiamata, appunto, Piloga. Lo scopo è quello di fondere i movimenti precisi e controllati del metodo ideato da Joseph Pilates negli anni ’20 con le asane, ovvero le posizioni previste durante la pratica dello Yoga per proporre una sessione di allenamento che consenta di massimizzare i benefici ed unire tonificazione funzionale,  rafforzamento dei muscoli, maggiore flessibilità e favorire il rilassamento, fisico e mentale.

Il Piloga è indicato per mantenersi in forma, ma anche per correggere piccoli problemi posturali e può essere praticato senza particolari controindicazioni.  Ogni lezione, poi, viene strutturata in modo tale da prevedere una fase di carico e scarico muscolare a cui viene fatta seguire una fase di rilassamento, ideale anche per alleviare lo stress.

La particolarità delle posizioni mutuate sia dal Pilates che dallo Yoga consentono di sviluppare un programma di allenamento efficace che permette di alternare movimenti volti all’incremento della forza, ma anche della flessibilità. Ad esempio, molte routine iniziano con esercizi tipici del Pilates, per preparare il corpo allo sforzo fisico, prevedono alcune asane classiche dello Yoga e, infine, ritornano ancora ai movimenti del metodo Pilates. Per quanto riguarda lo Yoga, però, viene focalizzata l’attenzione sopratutto sul lavoro fisico e viene tralasciato l’aspetto meditativo che, invece, viene riservato esclusivamente alla fase conclusiva della lezione per favorire il benessere psicofisico.

L’unione di queste due discipline ha effetti immediati sui muscoli, che appaiono subito più tonici e slanciati, sulle articolazioni, che diventano più sciolte e flessibili e sull’equilibrio, grazie al rafforzamento del corsetto addominale ed ai movimenti per stimolare la propriocezione e, inoltre, il Piloga è ottimo anche per prevenire e risolvere piccole problematiche che interessano la zona lombare e la colonna vertebrale, come ernia del disco, scoliosi e cervicale, ma anche per preveire l’osteoporosi.

In Italia, ad esempio, la FIF (Federazione Italiana Fitness) ha ideato un protocollo specifico per questo mix di Pilates e Yoga fin dal 2006.

Commenti (2)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>