Yoga ai raggi X, video

di Redazione Commenta

Come apparirebbe il corpo umano in movimento durante la pratica dello yoga ai raggi X? Se lo è chiesto e ha risposto chi ha realizzato questo interessante video con animazione 3D che vi vogliamo proporre.

Chi pratica yoga si sarà domandato presto o tardi come funziona lo scheletro durante certi movimenti che sembravano impossibili e con l’allenamento sono diventati via via sempre più semplici, finché non li si padroneggia completamente.

L’animazione 3D mostra come il corpo umano, precisamente lo scheletro, reagisce ai movimenti delle diverse posizioni. L’idea è di Hybrid Medical Animation che ha realizzato l’animazione tridimensionale come se una classica seduta di yoga fosse vista attraverso i raggi X.

Durante la pratica le asana si raggiungono passando dall’una all’altra con movimenti che devono essere il più possibile fluidi e controllati e questa elasticità continuamente conquistata si riflette sui muscoli come sulla struttura ossea che migliora in flessibilità e mobilità. I vantaggi dello yoga sono noti, ma ogni singolo movimento ha anche una bellezza intrinseca che ci piace scoprire con questo filmato.

Attraverso la concentrazione, la respirazione che la induce e un perfetto equilibrio di forza e flessibilità si raggiunge uno stato che è insieme fisico e mentale e che permette di prendere coscienza del proprio corpo e controllarlo al massimo grado. Perciò questa esplorazione grafica del corpo umano mentre si muove eseguendo le posizioni ci affascina, ci cattura e ci rende un po’ più consapevoli di quello che facciamo durante la pratica.

La prossima volta che eseguiremo un saluto al sole penseremo con maggiore attenzione al nostro scheletro che ci sostiene e ci segue nei comandi che diamo al nostro corpo, docile e impeccabile come una macchina perfetta.

Photo | Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>