Buti Fitness tra danza, yoga e pliometria

di Redazione Commenta

Yoga unito a danza ed esercizi pliometrici sono gli ingredienti alla base del Buti Fitness, una disciplina ideata da Bizze Gold, trainer americana che ha unito insieme diverse forme di allenamento per ottenere una routine completa, efficace e originale. Scopriamo come si struttura, come si svolge una sessione di Buti Fitness e quali benefici ha sul nostro corpo.

Con lo yoga si agisce sulla muscolatura e sui tendini che si allungano e si allenano a livello profondo. Nel frattempo attraverso i movimenti della danza si lavora sull’aspetto cardiovascolare e si rende l’allenamento movimentato, divertente e coinvolgente. Si scelgono soprattutto sonorità tribali che con il loro ritmo sanno creare coinvolgimento. Infine, gli esercizi pliometrici lavorano sulle fasce muscolari potenziando i singoli gruppi con un lavoro che mira a sviluppare la forza esplosiva.

In questo modo si lavora a tutto tondo stimolando i muscoli profondi, raggiungendo un elevato grado di controllo del corpo e lavorando su articolazioni e coordinazione. L’allenamento risulta estremamente efficace e molto intenso e si possono bruciare addirittura fino a 700 calorie per seduta.

La musica funziona da filo conduttore scandendo il ritmo della seduta e unendo le diverse fasi dell’allenamento. Durante i movimenti yoga il ritmo sarà più lento e meditativo per diventare più deciso mentre si eseguono gli esercizi pliometrici e i movimenti della danza. Gli stili sono misti per rendere sempre vario l’allenamento: si va dal funk brazialian all’hip hop passando per il Miami bass che condividono tutti sonorità tribali capaci di aiutarci a sciogliere il corpo e alzare il consumo calorico, con una forte componente di divertimento.

Una lezione tipo dura tra i 60 e i 90 minuti e il programma di allenamento prevede 2 o 3 allenamenti settimanali. Le diverse fasi dell’allenamento si eseguono in sequenza e senza pause in modo da massimizzare gli effetti del circuito senza interruzioni.

Si comincia con un breve riscaldamento a cui seguono esercizi yoga per lavorare sulla mobilità delle articolazioni e preparare il corpo alla fase successiva. Subito dopo ci si dedica alla danza e agli esercizi di pliometria. Infine ci si rilassa ripetendo le posizioni yoga per concludere con lo stretching.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>