Buti fitness, dimagrire e rassodare con yoga e ritmi tribali

di Redazione Commenta

Spread the love

I presupposti perchè il buti fitness si imponga come nuova tendenza fitness del 2013 ci sono tutti: è una fusione di elementi che più diversi non si potrebbe, è stato ideato da una guru del fitness californiana ed ha già conquistato il cuore di una diva di Holliwood. Il buti fitness, o buti yoga, nasce infatti dalla fusione di allenamento pliometrico, danze tribali e asana yoga.

L’ideatrice di questo innovativo format è la bellissima e scattante Bizzie Gold e pare che tra le sue accalorate seguaci ci sia niente meno che Julia Roberts. L’allenamento è veloce e intenso, come nella migliore tradizione pliometrica. Nel buti fitness ritmi tribali, danza latino americana e persino hip hop si fondono in una performace del tutto particolare in cui, si spera, persino lo yogi più rigoroso non fatica a riconoscere le principali asana seppure reinterpretate in chiave tutt’altro che mistica.

Dinamic, energico e sexy. Così la stessa Bizzie definisce il suo metodo, elaborato in seguito al suo avvicinamento allo yoga dopo la nascita della sua bambina nel 2010. Quel che conta è che il buti yoga mette in gioco ogni singolo muscolo del corpo, rassoda i punti critici e favorisce il dimagrimento, grazie al notevole dispendio calorico. Il motto della sua ideatrice poi, nonchè slogan del format stesso, è “Libera i tuoi fianchi, libera la tua mente”.

Sembra infatti che il buti fitness sia l’ideale anche per scaricare stress e tensioni e svuotare la mente dai pensieri gravosi che la attanagliano. D’altra parte gli ultimi cinque minuti di ogni lezione di buti fitness, la cui durata complessiva è meno di un’ora, sono proprio dedicati al tradizionale yoga. Per non contare poi quanto l’allenamento intenso sia di per se stesso un ottimo antistress.

Per saperne di più potete visitare il sito ufficiale di Bizzie Gold

Photo credit | Think Stock

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>