Core Training, l’allenamento funzionale per gli addominali, ma non solo

di Piera Bellelli 1

L‘allenamento funzionale, utilizzano in passato sopratutto durante la riabilitazione, permette di allenare il corpo attraverso movimenti che riproducono il più possibile le azioni quotidiane: in questo modo, il corpo viene chiamato a rispondere ai diversi stimoli e si ha così un allenamento che non si focalizza su un muscolo specifico, ma sull’organismo nel suo complesso.

Infatti, se il core training letteralmente si riferisce all’allenamento dei muscoli addominali, si tratta in realtà di una pratica che permette un condizionamento molto più completo che coinvolge diverse parti del corpo.

Il “Core” comprende tutti i muscoli situati tra la zona della spalle fino ad arrivare ai fianchi, ovvero la stessa zona indicata dal Pilates come “power house”, letteralmente “centro del potere”: non si tratta di un caso, perchè è qui, appunto, che si trovano i muscoli quelli maggiormente responsabili della postura, in grado di garantire stabilità ed equilibrio al tutto il corpo. Un allenamento mirato, dunque, non solo permetterà di avere una zona addominale e lombare tonica ed asciutta, ma consentirà di migliorare in generale il proprio fisico. Non bisogna confondere però questo tipo di allenamento solo con un lavoro mirato a rafforzare gli addominali. Gli esercizi per il core training, infatti, coinvolgono anche spalle, braccia e gambe e consentono di ottenere maggiore capacità di equilibrio, ma anche agilità ed endurance,  migliorando così le proprie performance e prevenendo eventuali infortuni.

Si tratta di movimenti che vengono eseguiti ricreando spesso situazioni di instabilità, ad esempio utilizzando piattaforme basculanti o attrezzi come il Train Pod, oppure destabilizzando l’appoggio sollevando piedi e mani. Un buon programma di core training deve puntare su quattro elementi fondamentali: variabilità, continuità, progressivià e specificità per fornire al corpo sempre nuovi stimoli.

Una seduta di core training prevede almeno 30 minuti di lavoro focalizzato sul core attraverso esercizi sempre diversi, da svolgere singolarmente, in coppia o in gruppo e può essere integrata con altre attività da svolgere in palestra come il cardiofitness.  Inoltre, uno dei punti di forza del core training è la possibilità di adattare le routine di esercizi alle esigenze dei soggetti che lo praticano rendendo questa attività alla portata di tutti.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>