Allenamento bruciagrassi in piscina

di Piera Bellelli 1

Chi vuole buttare giù gli ultimi chili superflui ed allenarsi in maniera sicura e divertente, può eseguire questo allenamento da fare in piscina. Invece della solita sessione di acquagym, basta abbinare questi esercizi ad un pò di nuoto libero, magari alternando gli stili per un allenamento efficace su tutto il corpo. Ecco un workout bruciagrassi ideale per mettersi in forma prima dell’estate.

Per eseguire questi esercizi non c’è bisogno di ulteriori attrezzi galleggianti. Per iniziare, ad esempio, si può eseguire la bicicletta in acqua: basta appoggiare i gomiti al bordo, distanziare il bacino dalla parete della vasca ed incominciare a pedalare in un verso e nell’altro. In questo modo si tonificano gli addominali, ma anche spalle e braccia. Quando si è più bravi, inoltre, si può eseguire lo stesso esercizio semplicemente galleggiando in acqua, senza appoggio.

Nella stessa posizione, in appoggio alla vasca, sollevare tutte e due le gambe contemporaneamente mantenendole distese per double leg lift. L’acqua crea una resistenza naturale che rende l’esercizio più intenso. Se è troppo difficile, però, basta sollevarsi e sedersi sul bordo della vasca immergendo le gambe solo per una parte. Oppure, sempre immersi in acqua, si possono portare le gambe piegate verso il petto.

Immersi con l’acqua che arriva all’altezza del petto, eseguire una veloce corsa sul posto sollevando il più possibile le ginocchia al petto: in questo modo, non solo si allenano gli addominali, ma anche gambe e glutei. Correre per un minuto, riposarsi per almeno 30 secondi e ripetere per tre volte. Aumentare la pausa o diminuire il tempo dedicato alla corsa se l’esercizio risulta essere troppo intenso. In piedi, con l’acqua all’altezza del petto, eseguire una serie di jumping jacks. Poi, sollevare verso l’esterno una gamba alla volta per lavorare sopratutto sulla parte esterna. Sarà l’acqua a fornire la resistenza necessaria.

Anche in acqua si può fare il plank: in questo caso, ci si appoggia al bordo della vasca, o agli appositi tubi galleggianti, e si porta il bacino all’altezza delle spalle. L’acqua non rende più difficile l’esecuzione dell’esercizio, ma aiuta a sostenere il corpo: gli addominali però bruciano lo stesso!

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>