Tecniche di autodifesa femminile

di Piera Bellelli 1

Le tecniche di autodifesa femminile sono un’ ottima soluzione per essere più sicure in ogni situazione. Si moltiplicano infatti i casi di violenze subite dalle donne che vengono ritenute dagli uomini dei bersagli facili ed incapaci di difendersi. Tuttavia, grazie alle tecniche di autodifesa pensate esclusivamente per il gentil sesso, è possibile imparare a destreggiarsi anche nelle situazioni di emergenza. Non basta solo l’aspetto “fisico” di questa disciplina, ma  è importante anche un adeguata motivazione e supporto psicologico.

Infatti, saper tirare un calcio, uno schiaffo o colpire in alcuni punti critici non basta: è importante anche saper controllare le proprie reazioni ed assumere l’atteggiamento adatto al momento opportuno.  Le tecniche di autodifesa femminile, pur ispirandosi ad alcuni movimenti delle arti marziali, non richiedono lo stesso tipo di conoscenza e di abilità fisica, ma basta apprendere solo alcune mosse particolari ed imparare a metterle in pratica controllando istinto e reazioni.

I corsi di tecniche di autodifesa femminile si tengono quasi in ogni città, organizzati da associazioni, da centri sportivi di arti marziali o anche da palestre. Il corso prevede delle lezioni teorico/pratiche per analizzare, valutare ed affrontare il pericolo durante le quali si apprende anche a capire il linguaggio non-verbale, i gesti ed i vari movimenti che fanno pensare ad una situazione di rischio. Vengono poi insegnati anch ei punti critici in cui indirizzare alcuni colpi per mettere temporaneamente ko l’aggressore.

Le tecniche di autodifesa al femminile, come già detto, si allontanano dai movimenti ampi ed impegnativi delle arti marziali e degli sport da combattimento e sono adatti a persone con corporatura più minuta e per chi non ha mai praticato attività fisica.  Non bisogna sottovalutare che poi un ulteriore difficoltà di movimento è data magari dall’abbigliamento: vestiti aderenti e tacchi di certo non rendono facile tirare calci  pugni. Tutti, o meglio tutte, possono imparare a difendersi. Non si apprende solo a colpire, ma anche a divincolarsi in maniera efficace ed individuare la via di fuga.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>