Sparring vlup, per giocare a tennis in spiaggia

di Piera Bellelli 2

Lo sparring vlup è un mix di tennis, beach volley e ping pong  che nasce dall’idea di un gruppo di amici ed appassionati di tennis nell’estate 2008. Molte volte, infatti, per giocare a tennis, manca un compagno e grazie allo sparring vlup è possibile invece praticare ovunque, anche da soli, questo sport. Da allora è nato un vero e proprio tour di sparring vlup che include diverse tappe ed un montepremi finale. Inoltre, sempre più spiagge hanno montato il vlup, la racchetta gigante alta tre metri su cui far rimbalzare la pallina.

Lo sparring vlup si può giocare da soli, in due o in quattro e su qualunque superficie. Basta montare il vlup su sabbia, erba, cemento o terra, scegliere preferibilmente un’are di 5×5 metri,   impugnare la racchetta e dare il via al gioco. Lo scopo è far rimbalzare la pallina sulla racchetta senza farla mai toccare a terra. Si tratta di un’atività divertente per l’estate, da giocare al mare ed all’aria aperta, ma anche di un vero e proprio allenamento per coloro che desiderano avvicinarsi al tennis o vogliono perfezionare il movimento, anche fuori dal campo.

Vlup è molto simile al tennis anche per quanto riguarda il punteggio che prevede 15,30,40 punti ed il game. Perde il giocatore che non è in grado di ribattere la pallina o che, come nel tennis, la lancia al di fuori del campo avversario. Anche nel vlup è previsto il cambio campo. Sul sito dello sparring vlup si possono trovare ulteriori informazioni sul regolamento ufficiale. Si può giocare davvero ovunque ed è un’ottimo sport anche per chi è costretto sulla sedia a rotelle.

In Italia lo sparring vlup si pratica principalmente sulle spiagge del litorale adriatico, ma campi temporanei vengono allestiti in varie località, come parchi, laghi e lidi. Ecco la lista delle tappe del tour 2012 per provare questo nuovo sport da spiaggia.

Commenti (2)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>