Ping Pong, uno sport per l’estate

di Redazione 1

Il ping pong, ovvero il tennis tavolo,  uno degli sport più praticati al mondo ed anche una delle discipline olimpiche che sarà presente alle Olimpiadi di Londra 2012, è un’ottima idea per praticare attività fisica, tenersi in forma e divertirsi con gli amici. Questo sport, infatti, da giocare da soli contro un avversario o in coppia (doppio), è ideale anche per migliorare la capacità di coordinazione e di concentrazione.

Il tennis tavolo nasce a fine ‘800 per riprodurre il gioco del tennis in ambienti chiusi durante la stagione invernale. Tantissimi sono stati i tentativi, non sempre fortunati, ma sicuramente ingegnosi, prima di arrivare al classico ping pong come lo conosciamo oggi. Negli anni, il ping pong ha acquistato tanta popolarità diventano il sesto sport più giocato al mondo da circa 24 milioni di persone. In Italia il tennis tavolo non ha lo stesso successo poichè viene considerato spesso un gioco più che un sport vero e proprio.

Capacità di attenzione e rapidità di movimento sono i requisiti principali per chi desidera giocare a ping pong. Per giocare, poi, è necessario acquistare un tavolo apposito, oppure un kit con rete ed elementi per il fissaggio che può essere adattato ad un tavolo normale. La seconda soluzione, sicuramente più economica, è adatta a coloro che vogliono dedicare solo qualche ora al ping pong e, magari, lo praticano per le prime volte.

Il ping pong è adatto ad essere praticato ad ogni età. Si tratta di un’attività aerobica, che stimola quindi cuore e respirazione, ma che non presenta impatti e quindi non influisce troppo su articolazioni e colonna vertebrale. Anzi, i movimenti del ping pong aiutano a rafforzare i muscoli di spalle, braccia e schiena. In un’ora, inoltre, grazie alla rapidità dei movimenti di chi gioca una partita a buon livello, si possono bruciare circa 270 kcal (calcolo su una persona di circa 70gr.).

Si può giocare d’inverno, al chiuso, ma il ping pong è uno sport che ben si presta ad essere giocato in estate, preferendolo o integrandolo ad altri sport, magari sul terrazzo, in giardino o anche al mare.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>