Speedminton, un’alternativa al beach tennis

di Daniela Ciabattini Commenta

speedminton

Un’idea per giocare all’aperto nelle calde giornate estive oppure un modo per fare sport in modo divertente? Lo speedminton è quello che fa per voi. Si tratta di un’evoluzione del badminton che si può praticare ovunque: bastano due racchette, uno speeder e uno spazio aperto, dato che non serve un campo specifico.

Lo speedminton o speed badminton è una disciplina sportiva simile al tennis e al badminton, riconosciuta e regolamentata da una federazione mondiale; il bello di questo sport è che per praticarlo non serve neanche un campo: basta uno spazio aperto e, naturalmente, le racchette e lo speeder da lanciare.

Oltre che a divertirsi, lo speedminton è ideale per allenarsi, in particolare per tonificare le braccia, le spalle e i pettorali, con in più il fatto di essere un buon allenamento cardiovascolare utile per migliorare l’equilibrio e la coordinazione. Insomma: lo speedminton può essere un’ottima alternativa al beach tennis come sport dell’estate.

Se per giocare a speedminton non serve un campo, serve però un tracciato di gioco, ma state tranquilli: ne esistono di molto semplici creati proprio per giocare sulla spiaggia o sui prati, con i picchetti e le bande rimovibili. Il tracciato è essenziale per giocare a speed badminton, dato che lo scopo del gioco è quello di raggiungere il campo dell’avversario senza uscire dal tracciato.  

Per giocare a speedminton serve una racchetta al carbonio, simile a quella da squash, e uno speeder, ossia un volano leggero ma molto veloce: basti pensare che può raggiungere i 300 km/h e i 40 metri di azione. In commercio esistono diversi tipi di speeder, addirittura dotati di luci che permettono di giocare anche di notte.

Per finire, un paio di consigli: se decidete di giocare all’aperto non temete il vento, in quanto lo speeder è dotato di un anello di protezione che permette di resistere al vento; se volete giocare al coperto potete usare lo spazio di un campo da tennsi, ovviamente togliendo la rete.

 

Photo Credit | Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>