Beach tennis, in forma divertendosi

di Daniela Ciabattini Commenta

beach tennis

In estate passiamo molto tempo in spiaggia e all’aria aperta e allora via libera agli sport che sfruttano questi due elementi! Qualche giorno fa vi avevamo parlato del beach volley, la pallavolo da spiaggia, oggi è il turno del beach tennis, un altro degli sport da spiaggia per eccellenza, perfetto per stare in forma divertendosi.

Con il beach tennis, infatti, si sta continuamente in movimento e, per questo, i muscoli che si mettono in movimento sono tanti e, in particolare, glutei e polpacci. Questo sport è adatto a persone di tutte le età, a patto che non abbiano problemi particolari alle articolazioni, e non richiede nemmeno di essere molto allenati né tantomeno campioni di tennis; in più, ma come il beach volley del resto, è perfetto per abbronzarsi.

A beach tennis si gioca con una racchetta rigida, con un piatto largo sul quale possono essere presenti dei fori per alleggerirla, e con un pallina molto simile a quella da tennis ma un po’ più leggera.

Il beach tennis è perfetto per dimagrire e bruciare calorie: con una semplice partita si possono bruciare fino a 800 calorie; inoltre è ideale per migliorare l’ossigenazione del sangue e mantenere attivi il cuore e la circolazione.

I movimenti del beach tennis, dato che si gioca al volo perché non c’è la possibilità di far rimbalzare la palla sulla sabbia, prevedono delle torsioni di gambe e busto e, per questo, assicurano un rassodamento generale di gambe e glutei, oltre che degli addominali, dei dorsali e delle braccia.

Ovviamente, attenetevi alle regole del buon senso per evitare malori: non giocate durante le ore più calde della giornata, proteggetevi con una crema solare, indossate un cappello ed, eventualmente, gli occhiali da sole, e non dimenticate di idratare l’organismo bevendo molta acqua per reintegrare i liquidi persi con il sudore.

 

Photo Credit | Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>