Sport in estate: i consigli degli esperti per evitare i malori

di Daniela Ciabattini 1

In estate si è naturalmente portati a restare più tempo all’aria aperta rispetto al periodo invernale e, se c’è chi in questo momento viene assalito dalla pigrizia che lo porta a non allenarsi, c’è invece chi si fa prendere dalla frenesia di provare nuovi sport, magari acquatici o da spiaggia. Se appartenete alla seconda categoria, cercate di fare attenzione: se durante l’anno non vi siete allenati abbastanza, fare adesso sport in modo eccessivo, potrebbe causare rischi per la salute cardiovascolare.

Oltre allo sforzo, i rischi legati a un allenamento eccessivo durante questo periodo riguardano il caldo: l’afa è nemica della circolazione, ma non solo: il rischio del classico colpo di calore è sempre in agguato, come spiega la dottoressa Stacey Snelling, dell’American University’s School of Education, Teaching and Health:

Non tutti i casi di colpo di calore sono fatali, ma alcuni casi lo sono. Una volta poi che avete sperimentato il colpo di calore è necessario essere ancora più attenti: si è infatti diventati più sensibili a esso, perché si è rovinato l’ipotalamo, la parte del cervello che regola la temperatura corporea.

Quindi, per evitare, brutte sorprese è bene seguire una serie di consigli stilati, appunto, dagli esperti; per prima cosa praticate sport nei momenti più freschi della giornata, meglio se al mattino presto, prima del sorgere del sole; se non potete, allenatevi la sera almeno dopo le 17.00. Anche la scelta dell’abbigliamento è importante: preferite colori chiari che non riflettano la luce e tessuti traspiranti. Naturalmente i capi dovranno essere leggeri e non eccessivi: vestirsi troppo per cercare di sudare di più è assolutamente controproducente.

Mantenete sempre idratato l’organismo: la disidratazione è uno dei principali rischi nei quali gli sportivi incappano in estate, pertanto bevete molto sia prima che durante che dopo lo sport e, ovviamente, prediligete l’acqua.

Non strafate: durante le prime due settimane di allenamento procedete con prudenza, e poi, piano piano aumentate l’intensità dello sforzo. Naturalmente, valgono le regole del buonsenso: se vi sentite male o avvertite un senso di vertigini, fermatevi e idratatevi.

Infine, quando vi allenate usate dei prodotti di protezione solare: ne esistono anche di specifiche per chi fa sport in grado di resistere anche al sudore.

 

[Fonte]

 

Photo Credit | Thinkstock

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>