Dimagrire in spiaggia, in Australia il fitness cede il posto alle tecniche di combattimento

di Silvana Commenta

E’ una sorta di boot camp ma la cornice è prettamente estiva e gli esercizi eseguiti dai partecipanti hanno poco o nulla a che vedere con quelli tradizionalment eseguiti nelle sessioni di military fitness, avvicinandosi piuttosto a tecniche di combattimento a mani nude. Stiamo parlando di una nuova tendenza molto in voga in Australia in questa estate 2013 la cui denominazione però non è ancora dato sapere.

Un metodo di allenamento ideato dall’istruttore Dan Clay che sta spopolando soprattutto tra i frequentatori abituali di palestre stanchi di allenarsi al chiuso e che mutua dal military fitness il rigore e la disciplina: sveglia all’alba e corsa in spiaggia per simulare un combattimento di gruppo senza dubbio faticoso ma anche dimagrante, tonificante ed estremamente appagante, se è vero quel che dice una partecipante:

Ci sono giorni in cui penso che non lo farò mai più, detesto svegliarmi presto e vorrei non averlo mai fatto però poi, la soddisfazione alla fine di ogni sessione d’allenamento è impagabile

Per non parlare poi del piacere di vedere sorgere il sole sulla spiaggi. Impagabile anche quello!

Photo credit | Think Stock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>