Sport solo d’estate? Ecco i rischi

di Piera Bellelli Commenta

Una delle abitudini più sbagliate di chi vuole arrivare in forma alla prova costume è quella di dedicarsi ad un’attività fisica intensa solo pochi giorni prima delle vacanze. Uno stress inutile per il corpo che non solo non porta ai risultati sperati, ma si dimostra anche controproducente e è pericoloso. L’unica soluzione per essere in forma, infatti, senza correre rischi, è praticare costantemente attività fisica e seguire una buona alimentazione. Gli sport da spiaggia sono un modo per allenarsi anche con il caldo e divertirsi, ma non un rimedio per smaltire gli ultimi chili di troppo.

Chi si ricorda solo all’ultimo di dover rimediare alla forma fisica non proprio smagliante solitamente unisce all’attività fisica intensa anche una dieta drastica, magari scegliendo di correre per una lunga distanza e sotto al sole, convinti, erroneamente, che il sudore sia sintomo di dimagrimento.

L’organismo, non abituato allo sforzo, correi dei gravi rischi. Fabio Pigozzi, presidente della Federazione internazionale medicina sportiva (Fims) lancia l’allarme facendo notare che l’attività fisica intensa ed improvvisa può portare danni al sistema cardiocircolatorio e provocare addirittura arresti cardiaci e collassi. Una situazione grave che diventa ancora più rischiosa se il soggetto in questione abbina all’allenamento intenso anche una dieta drastica e sbilanciata. Lo sforzo eccessivo, unito alla mancanza di energie ed il caldo della stagione estiva può addirittura portare al ricovero in rianimazione.

Il corpo umano, infatti, è una macchina perfetta, ma va trattato con cura per evitare rischi e renderlo davvero efficiente. Un allenamento mirato alle proprie esigenze e sopratutto graduale, effettuato di mattina presto o in serata, oppure uno sport acquatico, abbinato ad una dieta bilanciata, ideale per la stagione estiva, è invece la soluzione giusta per restare in forma.

I più imperterriti devono prestare attenzione a questi sintomi: nausea, giramento di testa, tachicardia, debolezza e sudore freddo segnalano che si sta chiedendo troppo al proprio corpo. E’ allora necessario fermarsi, bere, acqua o integratori salini. Inoltre, chi supera i 40 anni dovrebbe recarsi dal medico per una visita completa ed uno ecocardiogramma.

E’ bene ricordare, comunque, che un corpo in forma si costruisce durante tutto l’anno.

Fonte > Il Tempo.it Adkronos

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>