Lombalgia cronica e acuta, come intervenire contro il dolore

di Daniela Ciabattini Commenta

Secondo le stime, l’80 per cento della popolazione mondiale soffre di mal di schiena, un disturbo che, in alcuni casi può rivelarsi davvero invalidante: basti pensare che la principale causa mondiale di assenteismo dal lavoro. Nonostante alcune persone ne siano più predisposte di altre o che ne facciano un lavoro più a rischio di mal di schiena, nessuno è veramente esente da questo disturbo e il cambio di stagione, con l’abbassamento delle temperature, non aiuta: urge, dunque, correre ai ripari ed essere preparati in caso di attacco di mal di schiena.

La lombalgia, più comunemente conosciuta come mal di schiena, non è provocata solo da problemi della colonna vertebrale, anzi: nella maggior parte dei casi la colpa è di posture e movimenti sbagliata, scarsa forma fisica, sovrappeso e stress. La lombalgia può essere acuta o cronica.

La lombalgia acuta è quel dolore acuto che si manifesta all’improvviso e a causarlo, nella maggioranza dei casi, è il sollevamento di un peso, un piegamento sbagliato e così via; dietro questefitte, in genere, ci sono posture sbagliate, eccessiva sedentarietà e muscolatura poco tonica: il dolore è il segnale d’allarme da parte del corpo che vuole indicarci che la nostra schiena non è in forma. Nella lombalgia cronica, invece, influiscono fattori psichici, quali stress e depressione, ma anche stili di vita sbagliati quali sovrappeso, poca attività fisica e fumo.

Come intervenire dunque? In tutti e due i casi cercate di riposare il più possibile stando distesi sul letto e, poi, riducete al minimo l’assunzione dei farmaci. Nei primi sette giorni della fase acuta eseguire degli esercizi di allungamento e di rilassamento in modo da diminuire la compressione sui dischi vertebrali, utili anche per diminuire il dolore. Una volta superata la fase acuta continuate il trattamento con degli esercizi di rafforzamento.

Se, invece, siete già nella fase cronica, dopo aver fatto gli accertamenti medici del caso, cercate di assumere il più possibile posture corrette nello svolgimento delle attività quotidiane, oltre ad eseguire esercizi funzionali per il trattamento del dolore della lombalgia e, soprattutto, per mantenere il fisico in attività.

 

Photo Credit | Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>