Lombalgia, sintomi e cure

di Gioia Bò Commenta

Torniamo a trattare di mal di schiena, per occuparci stavolta della lombalgia, ovvero di quella patologia che interessa la parte bassa della schiena, nella zona detta appunto “lombare”. Non si tratta dunque di una patologia tipica degli sportivi, anche se alcuni atleti (vedi quelli che praticano il sollevamento pesi) sono più soggetti di altri a questo tipo di dolore.

Le cause della lombalgia possono essere molteplici e tutte riconducibili a movimenti innaturali o a posizioni sbagliate della colonna vertebrale, che tendono ad infiammare la zona lombare, dando origine al dolore diffuso. A volte la lombalgia può manifestarsi in modo assolutamente improvviso, quando – dopo un trauma – le vertebre lombari non riescono più a rispondere nel modo corretto (in questo caso si parla del cosiddetto colpo della strega).

Per avere un quadro completo della situazione e per cercare una cura al problema, occorre rivolgersi ad uno specialista che potrà consigliare una radiografia alla zona lombare per valutare l’esatta entità del trauma. In ogni caso, la miglior medicina è il riposo, unitamente all’assunzione di antinfiammatori e antidolorofici dietro prescrizione medica.

Come prevenire la lombalgia? Ci sono diversi metodi per tenere a distanza il rischio, cambiando spesso appoggio, ad esempio, se si è costretti a trascorrere molte ore in piedi. Per chi svolge un lavoro sedentario, invece, è di fondamentale importanza che la sedia sia adatta, non troppo morbida e tale da consentire alla piante dei piedi di toccare terra. Un’altra regola d’oro da seguire è quella di non sollevare pesi piegando la schiena, ma flettendo le ginocchia e scaricando il peso sulle gambe.

In caso di trauma improvviso, è consigliabile osservare un periodo di riposo, seguito poi da una leggera attività fisica che non comporti l’interessamento della zona dolorante (una semplica passeggiata può andar bene). Nella fase acuta del dolore, può essere utile anche l’applicazione del ghiaccio, ma solo per un periodo limitato di tempo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>