I massaggi per il mal di schiena non servono a niente

di Sara Mostaccio Commenta

Il mal di schiena affligge più o meno tutti, persino gli sportivi, e la lombalgia è la tipologia di mal di schiena che più di altri ci dà fastidio. Sfatiamo un mito: i massaggi per il mal di schiena non servono a niente. Lo afferma una recente revisione di tutti gli studi scientifici esistenti al momento sul tema.

La ricerca ha analizzato 25 studi diversi che hanno coinvolto oltre 3000 partecipanti con sofferenze a carico della zona lombare, si trattasse di dolori temporanei e acuti o di patologie croniche. Le conclusioni sono chiare: i massaggi sono poco efficaci nel trattamento del dolore lombare.

Sul breve periodo, cioè per attutire l’intensità del dolore, un massaggio può essere di qualche aiuto rispetto ad altri trattamenti che non intervengono direttamente sul fastidio ma cercano di curarne le cause scatenanti. Tuttavia non hanno alcun effetto funzionale sulla riduzione del dolore a lungo termine, tanto meno della causa che lo provoca.

Tuttavia non è stato possibile valutare con precisione se i massaggi, pur rivelandosi poco efficaci nel lungo periodo, possano addirittura peggiorare le cose. Considerando tuttavia la scarsa rilevanza di effetti indesiderati emersi durante gli studi si può affermare che ricorrere ad un massaggio non è comunque controindicato. Insomma, tentar non nuoce ma senza troppe speranze. Possiamo al massimo contare su una temporanea riduzione del dolore che comunque non è poco, considerando quanto soffriamo nella fase acuta.

Per valutare eventuali ricadute più a lungo termine di un massaggio nel trattamento del dolore lombare sarebbero necessari nuovi studi che valutino le conseguenze positive di questo genere di intervento manuale. Al momento, tuttavia, si può ragionevolmente pensare che rivolgersi ad un massaggio per risolvere un dolore ricorrente alla schiena non è la strada giusta o almeno non la più efficace. Resta comunque vero che ridurre le tensioni e sciogliere i muscoli può dare un sollievo immediato.

Photo | Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>