Chiropratica e osteopatia funzionano per la cura del mal di schiena?

di Redazione Commenta

Il mal di schiena ci affligge da tempo e non sappiamo più a che santo votarci. E così pensiamo di rivolgerci a terapie alternative come osteopatia e chiropratica. Ma sono davvero efficaci? Si tratta infatti di due metodi di cura non riconosciuti dalla medicina ufficiale basati sulla manipolazione delle vertebre. Secondo gli operatori che le praticano il mal di schiena persistente, quello che ci affligge da più di tre mesi per intenderci, è dovuto a un malfunzionamento delle vertebre stesse causato principalmente da problemi di postura o malaocclusione dentale, stress emotivi e cause metaboliche come le intolleranze alimentari.

Nonostante, come accennato, queste due discipline siano attualmente considerate medicine complementari e non vi siano studi scientifici che confermano le teorie che le supportano, uno studio Cochrane le promuove dichiarandole efficaci almeno quanto le classiche terapie per il mal di schiena basate su assunzione di farmaci e fisioterapia.

Gli studiosi del gruppo Cochrane sono giunti a questa felice conclusione dopo aver revisionato una ventina di studi scientifici sull’efficacia di osteopatia e chiropratica che avevano visto coinvolti, in totale, circa 2600 pazienti. Efficacia e tempi di recupero si sono rivelati pari a quelli delle terapie tradizionali e, soprattutto, nessuno dei soggetti trattai aveva accusato effetti collaterali di rilievo.

La manipolazione vertebrale quindi non è inutile nè pericolosa a patto, avvisano gli esperti italiani, che nel rivolgersi a chiropratici ed osteopati si rispettino alcune fondamentali indicazioni: anzitutto occorre escludere, attraverso radiografia o risonanza magnetica che il mal di schiena non sia dovuto ad ernia del disco o altre patologie.

In secondo luogo bisogna essere più che certi della serietà e professionalità dell’operatore cui ci siamo rivolti. Anche se chiropratica e osteopatia, come già detto, non sono ufficialmente riconosciute, nel nostro Paese esistono delle Associazioni, dotate di appositi registri, che ne disciplinano la pratica e garantiscono sull’affidabilità dei propri iscritti. Basta consultare i siti www.chiropratica.it e www.registro-osteopati-italia.com.

 

[Fonte]

Photo credit Think Stock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>