Mal di schiena, cause e rimedi

di Piera Bellelli 1

Il mal di schiena è uno dei problemi più diffusi che colpisce sia le persone più giovani che anziane. Un italiano su quattro, in pratica, soffre di questo disturbo che è aggravato da uno stile di vita sedentario ed abitudini scorrette, come un cattiva postura. Quest’ultima non provoca solo il mal di schiena, ma anche una serie di problematiche dolorose ed infiammazioni. Quali sono le cause principali e cosa fare per alleviare il mal di schiena?

Non basta avere un dolore alla schiena per auto-diagnosticarsi il mal di schiena. Un fastidio nella zona lombare, infatti, può avere anche altre cause come un’infiammazione del nervo, stiramento muscolare o la presenza di ernie e protusioni. Una visita specialistica è il primo passo per accertare la natura della sindrome dolorosa e individuare la lombalgia che può essere divisa in 4 tipologie:

recidivante, quando è intermittente e compare dopo peiodi in cui non si hanno problemi;
cronica, se dura oltre i 6 mesi;
subacuta, quando si protrae per più di 15 gg;
acuta, quando il dolore non uspera le due settimane.

La visita specialistica non permette solo di analizzare la postura individuando abitudini scorrette, ma analizza anche l’appoggio  e la posizione dei piedi oltre che indagare lo stile di vita per evidenziare, ad esempio, troppa sedentarietà, sovrappeso, utilizzo di calzature non adatte (ecco perchè è importante scegliere la scarpa giusta anche quando si fa sport), stress o sforzi eccessivi.

Molto spesso chi soffre di mal di schiena ha l’abitudine di lasciar passare il tempo per vedere il decorso del problema. Invece, in base alla gravità del problema è necessario prendere provvedimenti per evitare che il dolore possa diventare cronico. Oltre le terapie specialistiche, come tecar, magnetoterapia e laser, si possonoe seguire alcuni esercizi a casa.

1.Distesi su un tappetino, raccogliere entrambe le gambe con le ginocchia piegate a petto tirando le gambe con le mani sulle tibie. Questa posizione effettua uno stretching della colonna vertebrale.

2.A terra, distesi, sollevare le gambe con i talloni rivolti al soffito e portare le braccia lungo i fianchi. Restare in questa posizione da 1 a 3 minuti avendo cura di lasciare la schiena a terra. Questa posizione, che appartiene alle squadre Mezières, consente di allungare la colonna dal coccige al capo.

3. In piedi, con le braccia distese in avanti, contrarre gli addominali, verificare la posizione delle spalle in linea con le anche ed eseguire 5 cerchi in un verso e poi nel senso opposto. Questo esercizio scioglie l’articolazione della spalla, che spesso tende a far assumere una posizione cifotica, ovvero curva in avanti.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>