Calorie e zuccheri della frutta disidratata

di Sara Mostaccio Commenta

La frutta disidratata è un alleato importante per gli sportivi perché fornisce energia rapida e facile da portare con sé senza rinunciare a valori nutrizionali di buona qualità e a quel sapore dolce che ci fa sempre piacere goderci. Ma quante calorie e quanti zuccheri contengono i diversi tipi di frutta disidratata?

frutta disidratata

Trattandosi di una categoria molto generica, la frutta disidratata comprende moltissimi tipi di alimenti che hanno caratteristiche assai diverse tra loro e di conseguenza variano molto anche il contenuto di zuccheri e il conteggio calorico. Consideriamo i valori di zuccheri e le calorie totali per 100 grammi di prodotto in questa utile tabella riassuntiva:

  • Albicocca 39 grammi 179 calorie
  • Ananas 82 grammi 341 calorie
  • Arancia 68 grammi 308 calorie
  • Banana 21 grammi 517 calorie
  • Ciliegia 85 grammi 358 calorie
  • Dattero 59 grammi 310 calorie
  • Fico 55 grammi 317 calorie
  • Fragola 79 grammi 343 calorie
  • Kiwi 71 grammi 353 calorie
  • Mango 63 grammi 359 calorie
  • Melone 80 grammi 358 calorie
  • Mirtillo rosso 63 grammi 338 calorie
  • Papaya 80 grammi 351 calorie
  • Prugna 34 grammi 253 calorie
  • Uva passa 67 grammi 295 calorie

Rispetto alla frutta fresca, quella disidratata ha un contenuto più elevato di zuccheri e anche le calorie sono nettamente superiori. D’altronde quando non possiamo consumare la frutta fresca, quella disidratata si rivela decisamente pratica e molto gustosa senza sacrificare il valore nutrizionale e aggiungendo una buona dose di energia in più. Oltre ad un più alto contenuto di zuccheri, la frutta disidratata offre anche una buona dose di minerali, vitamine e fibre che vengono conservate nonostante il processo di lavorazione.

Photo | Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>