La postura corretta per dormire bene

A letto trascorriamo una buona porzione delle ore della nostra giornata, o almeno dovremmo visto che le ore di sonno sono importantissime, ma qual è la postura corretta per dormire bene? Scopriamo come migliorarla per riposare meglio e svegliarci rilassati e pieni di energia per affrontare il nuovo giorno.

postura corretta per dormire

Sono tutti consigli semplici ma quanti di noi li mettono veramente in pratica? Potremmo considerarli uno sprone per coinciare ad adottarli, uno dopo l’altro, e vedere gli immediati vantaggi che ci regalano.

Una postura naturale

Le posizioni migliori per favorire il sonno e riposare bene sono a faccia in su o sdraiati di lato. Queste due posizioni non comprimono le diverse parti del corpo, favoriscono il relax e la corretta respirazione. Dormire a faccia in giù, al contrario, sforza il collo, comprime il petto e non consente la giusta respirazione.

Letto e cuscino

Se ci alziamo stanchi e stropicciati forse è colpa del letto o del cuscino che devono essere di buona qualità per sorreggere il corpo e il collo, favorendo una posizione naturale e riposante. Influiscono anche le preferenze di ciascuno: c’è chi predilige un materasso duro, chi non può fare a meno del cuscino basso. L’importante è sentirsi comodi e modificare ciò che non funziona bene per noi.

Correggere gli errori

Se non trovate una posizione che sia comoda e vi faccia alzare riposati, o se tendete ad assumerne una scorretta mentre dormite, provate a correggere gli errori. Per esempio potreste provare con un cuscino basso sotto le ginocchia se provate fastidio alla zona lombare mentre dormite a faccia in su. Se invece dormite di lato potreste trovare utile un cuscino tra le ginocchia.

Photo | Thinkstock

Consigli per assumere la postura corretta

La postura corretta è tanto importante nel nostro benessere quotidiano quanto essenziale nella pratica di ogni sport. Scopriamo alcuni consigli per trovare la giusta postura da assumere e mantenere per evitare mal di schiena, problemi di equilibrio e posizioni sbagliate che portano spesso all’insorgere di fastidi di vario genere, sia muscolari che articolari.

consigli postura corretta

La nostra postura è influenzata dallo stile di vita, dal tipo di lavoro, dalle posizioni che assumiamo durante il riposo ma anche dal grado di stress. Uno dei primi consigli è quello di ascoltare il proprio corpo per capire cosa ha da dirci e intervenire nel modo corretto.

Un altro passo essenziale e preliminare è quello di adattare, secondo i principi dell’ergonomia, il nostro ambiente quotidiano al nostro corpo: dunque scegliere il cuscino giusto, la giusta sedia, posizionare il pc all’altezza corretta e così via.

La postura corretta esattamente cos’è? In termini assoluti si riferisce ad un corretto allineamento del corpo intorno alla colonna vertebrale ma di fatto ogni persona è diversa e adatta il proprio corpo alle proprie attività quotidiane. La postura giusta dunque è quella che ci permette di eseguire ogni attività con fluidità, senza dolori e in modo confortevole.

Come si accennava all’inizio la postura non ha a che fare solo con il nostro corpo ma anche con la nostra sfera emotiva. Se il nostro stato d’animo influenza decisamente la nostra postura, possiamo credere anche al contrario e dunque provare a modificare e correggere il nostro allineamento fisico per provare a incidere anche sull’umore.

Quando ci sentiamo afflitti, tristi, spaventati o preoccupati tendiamo a chiuderci in noi stessi assumendo una posizione più chiusa anche con le spalle e il collo. Tenere la schiena diritta e la testa eretta dimostra invece sicurezza, apertura e fiducia.

Ma come agire fisicamente? Imparando a rilassare le spalle, mantenendole basse e non contratte. La testa deve essere eretta sul collo ma mai rigida. Così si evita di generare tensioni nella zona di collo e spalle che sono responsabili della postura sbagliata e di una serie di problemi a catena che si ripercuotono in tutto il corpo.

Imparate anche a stare seduti correttamente, eventualmente cambiando la sedia che utilizzate per lavorare molte ore al pc. Quando state seduti cercate una posizione naturale e comoda in modo da non tenere le spalle curve o il collo contratto.

Photo | Thinkstock

La postura corretta sulla ellittica

La postura corretta sulla ellittica non è così semplice come si crede, spesso sbagliamo ad assumere la posizione giusta per ottimizzare l’allenamento, renderlo più intenso ed efficace ed evitare nel contempo il rischio di farci male provocando dolori alla schiena.

postura corretta sulla ellittica

L’ellittica d’altronde è tra le macchine per il fitness più complete ed efficaci e dunque dovremmo sfruttarne il più possibile i benefici per l’allenamento cardiovascolare. In un certo senso rappresenta il perfetto mix tra corsa e camminata veloce e quando fuori piove o fa troppo caldo per farlo all’aperto, ci viene in aiuto la sala macchine in palestra.

Il movimento che si genera è simile a quello naturale della camminata e della corsa, ma senza l’impatto al suolo, dunque con un minore impatto sulle articolazioni del ginocchio e della caviglia. Naturalmente la corsa e l’ellittica non sono intercambiabili ma possono essere complementari. Ecco dunque come servirsene meglio.

È importante sistemarsi al centro delle pedane. Se la posizione è arretrata tenderemo ad inclinarci troppo in avanti, perdendo stabilità e vanificando il lavoro della muscolatura addominale profonda. Se invece ci collochiamo troppo in avanti scarichiamo il peso in maniera errata sui piedi.

È necessario dunque stare attenti quando si sale sull’ellittica in modo da sistemarsi meglio sin dal principio. Verifichiamo questa postura sentendo l’attivazione della muscolatura addominale e lombare. Le spalle devono essere mantenute diritte, rispettando però la curvatura naturale della colonna.

Il peso non deve essere scaricato sulle braccia, che si possono appoggiare sulle barre mobili laterali o sulla barra fissa centrale, secondo le vostre preferenze. Nel caso si usino le barre mobili però c’è il rischio di alterare la postura, dunque è necessaria una maggiore attenzione. Basterà flettere correttamente le braccia durante il movimento per non essere costretti a ruotare la schiena. Zona pelvica e zona scapolare devono restare sempre parallele tra loro, senza torsioni.

Photo | Thinkstock

Postura e personalità sono correlare

Postura e personalità sono strettamente correlate, lo dimostra una ricerca recente coordinata dalla McGill University e la San Diego University for Integrative Studies che hanno analizzato le abitudini di 100 persone scoprendo che introversi ed estroversi tendono ad assumere posture nettamente diverse.

postura e personalità

Come assumere la postura corretta lo apprendiamo con il tempo prestando attenzione al rispetto del corpo e al suo allineamento, anche attraverso gli esercizi che eseguiamo per eliminare mal di schiena o mal di collo spesso dovuti ad una postura sbagliata.

I ricercatori sono andati oltre questo aspetto e senza preoccuparsi di quale fosse la postura più corretta hanno evidenziato quattro posture di base più frequenti: la postura neutra, con le curvature naturali della colonna vertebrale causate; la postura cifo-lordotica, con spalle curve in avanti e il tratto lombare molto arcuato; la postura Flat Back, con dorso piatto e senza curvatura lombare; la postura Sway Back, con il bacino in avanti e le ginocchia iper-estese.

Lo studio ha dimostrato che esiste una correlazione forte trala postura che assumiamo e una personalità introversa o estroversa. Il 96% di chi mantiene una postura neutra e l’83% di chi assume una postura cifo-lordotica ha una personalitù estroversa. Al contrario, gli introversi tendono ad assumere le posture Flat Back e Sway Back.

Ciò è dovuto ad un retaggio ancestrale del comportamento umano. Chi si sente sicuro di sé assume una posizione eretta pronta all’azione. Chi invece è più timido, pauroso o non ama stare al centro dell’attenzione tende ad avere una postura più chiusa.

Photo | Thinkstock

Esercizi per la postura, video

La postura corretta è importante sia nello sport che nella vita quotidiana, scopriamo quindi in un video una serie di esercizi per la postura incentrati sulle spalle. Non solo ne trarrà beneficio tutta la schiena ma anche la nostra figura: appariremo subito più alti e più forti imparando a tenere le spalle e la schiena ben diritte.

esercizi per la postura

Gli esercizi sono semplici e alla portata di tutti e l’unico attrezzo necessario è un bastone che potete prendere in prestito dalla vostra scopa. Alcuni esercizi invece si eseguono a corpo libero, in piedi, con null’altro che qualche minuto a disposizione e un po’ di sana buona volontà.

Con il primo movimento si mobilizzano le spalle riscaldando le articolazioni. Durante questa fase e per tutta la durata degli esercizi seguenti va mantenuta una posizione eretta con il bacino immobile. Gli addominali contratti vi aiuteranno a restare ben diritti.

Si prosegue con il bastone attraverso alcuni esercizi di sollevamento verso l’alto, di spinta verso il retro, di sollevamento frontale: ciascun esercizio va eseguito per 15 ripetizioni. Una volta completata questa fase si aggiunge una serie da 10 ripetizioni di sollevamenti dal basso verso l’alto fino a raggiungere una posizione in punta di piedi. A questo punto si procede con una serie di esercizi di torsione, da ripetere anche in questo caso per 10 volte ciascuno.

Nel video in lingua italiana potete vedere e ascoltare le istruzioni passo dopo passo che illustrano i diversi esercizi, come eseguirli e per quanto tempo. Via via le spalle saranno sempre più dritte e perfettamente allineate, con grande vantaggio della postura oltre che di tutti i muscoli di spalle, schiena e fasce addominali, coinvolti nei movimenti.

Photo | Thinkstock

Come correggere la postura

Scopriamo come correggere la postura per evitare il mal di schiena e i dolori cervicali, dovuti quasi sempre ad una posizione sbagliata che crea fastidiose contratture. Ecco qualche consiglio utile.

correggere la postura

Pilates

Il pilates e la ginnastica posturale più in generale fortifica il centro del corpo e migliora la postura del corpo. Addominali e lombari più forti, infatti, aiutano a sorreggere il peso scaricando la colonna. Potete scegliere un corso di matwork o lezioni sul reformer ottenendo ottimi risultati in pochi mesi.

Stretching

Non trascurate mai lo stretching alla fine di ogni allenamento. Se i muscoli restano contratti la postura ne risente.

Posizione seduta

Seguite i consigli per prevenire il mal di schiena dovuto alla posizione seduta. Bastano pochi accorgimenti come alzarsi spesso dalla scrivania, posizionare il monitor alla giusta altezza e distanza e scegliere una sedia adatta.

In punta di piedi

Chi deve passare molte ore al giorno in piedi accuserà fastidi alla postura. Ogni tanto mettetevi in punta di piedi, stirandovi verso l’alto con le braccia e ripetendo il movimento per una decina di volte. Così si riattiva la circolazione delle gambe e la colonna si distende.

Le scarpe giuste

Indossare le scarpe giuste aiuta a mantenere una postura corretta. Evitare tacchi troppo alti ma anche scarpe eccessivamente basse, senza un piccolo rialzo sotto il tallone, che possono provocare mal di schiena e posture sbagliate.

Sollevare i pesi

Quando sollevate un peso abbassatevi piegando le gambe e non solo la schiena per non sovraccaricare la colonna vertebrale con sforzi eccessivi.

Dormire sul fianco

Materasso e cuscino di buona qualità sono importantissimi per mantenere una corretta postura anche durante il riposo. La posizione migliore per dormire è di fianco.

Photo | Thinkstock

Lombalgia cronica e acuta, come intervenire contro il dolore

mal di schiena

Secondo le stime, l’80 per cento della popolazione mondiale soffre di mal di schiena, un disturbo che, in alcuni casi può rivelarsi davvero invalidante: basti pensare che la principale causa mondiale di assenteismo dal lavoro. Nonostante alcune persone ne siano più predisposte di altre o che ne facciano un lavoro più a rischio di mal di schiena, nessuno è veramente esente da questo disturbo e il cambio di stagione, con l’abbassamento delle temperature, non aiuta: urge, dunque, correre ai ripari ed essere preparati in caso di attacco di mal di schiena.

Wellness Ball Active Sitting di Technogym per dire addio alla sedentarietà

78650454

Molti di noi sono costretti a stare seduti per ore davanti al computer. Questo non ci bene neanche un po’, sia perchè ci espone a tutti i rischi legati alla sedentarietà, sia perchè ci induce spesso ad assumere una postura scorretta con conseguenti dolori e contratture muscolari. Quando finalmente riusciamo a staccarci dalla scrivania poi non ne vogliamo sapere di star seduti, giusto per ricordare alla nostra schiena come si sta in posizione eretta.