Back School, per combattere il mal di schiena

di Gioia Bò Commenta

In un precedente capitolo ci siamo occupati del mal di schiena, analizzando cause e rimedi e consigliando – nel nostro piccolo – lo sport più adatto per chi ne soffre in modo continuo. Ma lo sapevate che esiste anche una scuola che aiuta a combattere i sintomi ed a ritrovare il benessere?

Parliamo della Back School, una vera e propria “scuola della schiena” che si prefigge l’obiettivo di insegnare a rapportarsi con il proprio corpo, analizzando le cause e trovando poi le giuste soluzioni, affinché il dolore scompaia e non si ripresenti.

A ben vedere, infatti, il mal di schiena affligge sempre più individui, sia che svolgano lavori pesanti sia che operino per diverse ore in posizione sedentaria. Per non parlare poi delle patologie legate al sovrappeso, sempre più frequenti negli ultimi anni. E allora si è pensato bene di importare dalla Svezia questa particolare scuola, ormai diffusa a livello mondiale e molto apprezzata anche dalle nostre parti.

Ma come funziona in termini pratici una Back School? Per combattere il dolore, occorre prima di tutto conoscere il proprio corpo ed è per questo che le lezioni di anatomia non possono mancare assolutamente. Una volta conosciuta la conformazione della colonna vertebrale, occorre individuare il proprio dolore e cercare di capire da che cosa sia stato provocato. In questo senso la Back School offre importanti suggerimenti, consigliando poi quale sia la giusta postura da assumere per combattere il dolore e per evitare ricadute.

Oltre a questo, ci sono poi ulteriori lezioni sui vari esercizi da compiere per eliminare il fastidio o, ad esempio, su come distribuire il peso del corpo nelle azioni quotidiane. In definitiva, la Back School è una valida alternativa alla palestra, considerando che si lavora solo sulla zona del corpo che crea maggior fastidio e si impara a gestire in modo assolutamente autonomo il problema, senza far ricorso al personal trainer.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>