Camminare dopo cena allontana il rischio di diabete di tipo 2

di Silvana Commenta

Fare due passi dopo cena allontana il rischio di insorgenza di diabete di tipo 2. A stabilirlo è uno studio condotto dalla statunitense George Washington University e pubblicato sulla rivista scientifica Diabetes Care. Basta una camminata a passo lento, una passeggiata, di soli quindici minuti per tenere sotto controllo i livelli di zucchero nel sangue in soggetti a rischio.

Lo studio si è svolto su un campione di soggetti dai sessanta anni in su considerati a rischio di sviluppare il diabete di tipo 2, detto anche diabete mellito, perchè sedentari e con elevati livelli di zucchero nel sangue a digiuno. Il diabete di tipo 2 però rappresenta un pericolo non solo per gli anziani ma anche per persone molto giovani.

Infatti il 90 per cento delle persone diabetiche, giovani e meno giovani, è affetto da diabete non insulino-dipendente mentre il restante 10 per cento si divide tra chi soffre di diabete di tipo 1 (insulino-dipendente) e le donne in attesa di un figlio colpite da diabete gestazionale.

La prima causa di insorgenza, specialmente in persone geneticamente predisposte, è l’obesità e l’aumento dei casi di diabete registrato su scala mondiale va di pari passo con l’aumento del numero di persone obese. E’ proprio per questo motivo  che dieta ed esercizio fisico sono le prime terapie prescritte dal medico per riportare nella norma i livelli di glucosio nel sangue mentre la farmacoterapia è riservata ai casi in cui correre ai ripari correggendo stile di vita e abitudini alimentari non è servito a nulla.

La passeggiata dopo cena sembra sia un rimedio molto efficace per scongiurare il pericolo di diventare diabetici e può essere fatta anche sul tapis roulant. Con la bella stagione alle porte però vi consiglio di approfittarne per uscire ad ammirare le stelle. Aspettate però di aver digerito un po’!

[Fonte]

Photo credit | Think Stock

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>