Cuore a rischio per chi salta la prima colazione

di Silvana Commenta

colazione salute cuore

La prima colazione è il pasto più importante della giornata, lo sappiamo bene. Ci fornisce l’energia necessaria per affrontare adeguatamente la prima parte della giornata ed ha indubbie ricadute positive sulla linea perchè ci permette di non arrivare troppo affamati all’ora di pranzo. Ma non solo, secondo un team di ricercatori della Harvard School of Public Health fa bene al cuore.

Saltare la prima colazione, infatti, aumenterebbe del 27% il rischio di malattie del cuore e attacchi cardiaci con esito fatale, soprattutto negli uomini. Questo perchè iniziare la giornata a stomaco vuoto apre la strada a diabete, ipertensione, colesterolo alto. A dirlo è l’autrice principale dello studio, Leah Cahil.

La ricerca condotta fra il 1992 e il 2008 ha coinvolto oltre 27mila persone di età compresa fra 45 e 80 anni. A saltare la prima colazione, rivelano gli studiosi, sono soprattutto single, fumatori, forti consumatori di alcool e chi conduce una vita molto sedentaria.

Ma cosa accade esattamente nell’organismo di chi salta la prima colazione? Quali fattori determinano con esattezza l’aumento del rischio di patologie cardiache? A spiegarlo è la stessa dottoressa Cahil:

Quando il fisico è a digiuno si attiva una “modalità protettiva” che fa aumentare la pressione del sangue, di insulina e colesterolo. Se non si fa colazione al mattino per il fisico è un ulteriore sforzo dopo un digiuno durato tutta la notte.

Per questo motivo saltare la colazione è una cattiva abitudine che, se protratta nel tempo, facilita l’insorgenza dei succitati fattori di rischio.

[Fonte]

Photo credit | Think Stock

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>