Le flessioni fanno bene al cuore, specialmente dopo i 50 anni

di Daniele Pace Commenta

flessioni per allenare i pettoraliSiate arrivati a metà della vostra vita, ma siete ancora sportivi? Arriva un ottima notizia, dalla Harvard TH Chan School of Public Health, che ha pubblicato uno studio al riguardo. A quanto pare, fare 40 flessioni consecutive, riduce il rischio di malattie del cuore di ben il 96%. E se non siete sportivi, potrete sempre iniziare.

Lo studio

Quindi non è necessario andare per forza a correre al parco, per rinforzare il proprio cuore. Potrete fare flessioni anche a casa, per allenare il muscolo cardiaco e aiutarlo a non ammalarsi. La percentuale è molto alta, se si considera che lo stesso studio ha stabilito che, chi riesce a farne meno di 10, non trae questi benefici.

Lo studio è stato pubblicato sulla rivista Jama Network Open, ed ha analizzato i dati raccolti su più di 1000 vigili del fuoco, tra il 2000 e il 2010. Su 37 persone che hanno avuto problemi al cuore, solo uno di questi non riusciva a fare 40 flessioni. Gli altri 36 erano tutti molto al di sotto di questa media. Secondo Justin Yang, coautore dello studio: “I nostri risultati dimostrano che la capacità di fare le flessioni potrebbe essere un metodo semplice e gratuito per aiutare a valutare il rischio di malattie cardiovascolari in quasi ogni contesto”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>