Il cioccolato che non ingrassa

di Piera Bellelli Commenta

Il cioccolato è un alimento tanto apprezzato quanto assolutamente da bandire dalla propria dieta se si vuole mantenere la linea. Questo cibo degli dei, però, che ha un sapore inconfondibile e che porta quasi alla dipendenza, apporta, insieme a grassi e calorie, anche qualche beneficio. Tuttavia, dai ricercatori arriva una buona notizia per tutti gli amanti del cioccolato: tavolette con il 50% di grassi in meno, meno calorie, senza compromettere il gusto.

Chi segue un regime alimentare controllato spesso introduce sulla tavola alimenti light per tagliare grassi e calorie, nemici di chi vuole perdere peso. Nonostante la grande varietà di questi cibi, il cioccolato light è davvero una novità. La notizia arriva dalla Warwick University dove un gruppo di ricercatori è riuscito, almeno in laboratorio, a fare la gioia di tutti i golosi. Il cioccolato a ridotto contenuto di grassi  e calorie conserva infatti il suo sapore inconfondibile e la sua consistenza dolce e creamosa. Il mix di burro e cacao, che conferisce al cioccolato le sue proprietà caratteristiche, è stato sotituito con piccole gocce di succo di mirtilli ed arance. Questo metodo, detto Pickering, consente di emulsionare la polvere di cacao ed i liquidi per avere una tavoletta di cioccolato “dietetico” uguale a quelle tradizionali.

All’impasto vengono inoltre aggiunti anche silicio e chitosano, ingredienti utilizzati per scopi alimentari, oltre ad acqua ed acido ascorbico, ovvero vitamina C. Un’importante risultato che potrà portare alla creazione di cioccolato capace di apportare numerosi benefici oltre la sua capacità di agire come antiossidante, grazie alla presenza di di Polifenoli (Flavonoidi e Tannini), antidepressivo, per la capacità di stimolare le endorfine, il tutto senza assumere quantità eccessive di zuccheri e grassi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>