L’attività fisica adatta a chi soffre di ipertensione

di Silvana Commenta

Sapevate che le persone attive corrono minori rischi di diventare ipertese rispetto alle persone sedentarie? Inoltre, già diversi studi hanno dimostrato che l’attività fisica regolare è in grado di ridurre in maniera significativa i livelli di pressione arteriosa sia nel breve che nel lungo periodo e, unitamente alla terapia farmacologica e a una dieta equilibrata migliora, la qualità e le aspettative di vita di chi è affetto da ipertensione riducendo del 50 per cento il rischio di danni cardiovascolari e cerebrali connessi a questo disturbo.

Si capisce dunque quanto sia importante per chi ne è affetto lavorare per il raggiungimento di due fondamentali obiettivi: riduzione, o controllo, del peso e adozione di uno stile di vita sano. Entrambi possono essere conseguiti osservando una dieta equilibrata, eliminando il vizio del fumo, riducendo drasticamente il consumo di alcol, evitando lo stress e, non ultimo, praticando regolarmente attività fisica. Ma a questo proposito su quale tipologia di allenamento l’iperteso deve orientare la propria scelta?

Premesso che non esiste uno sport elettivo per le persone ipertese e che l’inizio di qualunque tipologia di allenamento deve essere preceduta da gli accertamenti medici del caso (fondamentale l’elettrocardiogramma con test da sforzo), quando si soffre di ipertensione, quando si è affetti da questo disturbo è opportuno orientarsi su sport aerobici, ovvero sport di durata, o resistenza, caratterizzati da intensità media o lieve.

Rientrano in questo gruppo sport come il nuoto di resistenza, lo sci di fondo, la corsa, la marcia, il ciclismo (o il semplice andare in bici) e la tradizionale ginnastica aerobica. Quanto alla frequenza dell’allenamento, le persone che soffrono di ipertensione arteriosa lieve o moderata dovrebbero allenarsi regolarmente almeno tre volte a settimana, in palestra o all’aperto. Ciascuna sessione di allenamento deve protrarsi per almeno venti-trenta minuti senza interruzioni. Solo al termine di questo periodo è possibile osservare una pausa per poi ricominciare.

Diversamente l’allenamento non sarebbe aerobico. Del tutto sconsigliati invece a chi soffre di ipertensione sollevamento pesi e, più in generale, esercizi in cui la posizione della testa viene a trovarsi al di sotto di quella del cuore.

Photo credit | Think Stock

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>