Relax e postura corretta con il metodo Franklin

di Piera Bellelli 2

Immaginazione, anatomia e ginnastica posturale sono i punti chiavi del metodo Franklin, un approccio che prende il nome dal suo inventore, Eric Franklin, ex ballerino professionista e preparatore atletico degli acrobati del Cirque du Soleil. Attraverso questa metodologia è possibile ritrovare il benessere generale di tutto il corpo e risolvere alcune delle problematiche più diffuse come dolori alla spalla, collo e schiena.

Il metodo ideato da Eric Franklin nasce nel 1994 ed è ispirato all’ideokinesis di Mabel Elsworth Todd, una disciplina che agisce sui muscoli attraverso la visualizzazione di alcune immagini che aiutano ad eseguire i movimenti e che consente di migliorare la forma fisica e correggere problematiche posturali.

Il metodo Franklin, invece, oltre alla visualizzazione mentale di alcune immagini semplici e di uso comuni, facili da comprendere per tutti, include anche teniche di tocco e di massaggio, esercizi per migliorare la percezione del proprio corpo e tecniche di rilassamento e meditazione mutuate dalle discipline body&mind.

L’obiettivo è migliorare il benessere di tutto il corpo, prevenir etraumi e correggere la postura, ma anche rinforzare i muscoli più profondi attraverso la visualizzazione di immagini e l’utilizzo di appositi attrezzi come roller, palle e Theraband, ovvero apposite bande elastiche. L’obiettivo è raggiungere un perfetto allineamento assiale, ovvero la combinazione ideale tra ossa, muscoli e tessuto connettivo, e muovere il corpo con la massima efficienza. Attraverso la visualizzazione, inoltre, i movimenti consentono di andare a lavorare non solo sui muscoli, ma anche sugli organi interni direttamente collegati per

Per questo motivo, il metodo Franklin è ideale sia per chi vuole ritrovare una postura corretta, ma anche per ballerini, sportivi ed atleti e per chiunque voglia migliorare la propria forma fisica. L’applicazione di questo particolare approccio viene spesso integrata nella fisioterapia e nel Pilates.

Chi vuole conoscere il metodo Franklin può consultare il sito ufficiale o acquistare uno dei suoi libri in italiano.

Commenti (2)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>