Le proteine in polvere per vegani

di Piera Bellelli 1

Un’alimentazione corretta dovrebbe apportare tutte le proteine di cui abbiamo bisogno che rappresentano un nutrimento essenziale per il corpo.  Oltre ad essere responsabili della sintesi ormonale e della formazione degli aminoacidi, sono necessarie anche per i muscoli. E infatti, le proteine sono un elemento fondamentale nell’alimentazione di chi si dedica allo sport ed al fitness.

Tuttavia, quando l’alimentazione non basta a far raggiungere il quantitativo proteico desiderato, si possono integrare nella propria dieta le proteine in polvere.

Ogni giorno, secondo la RDA (quantità giornaliera raccomandata), bisognerebbe introdurre circa 0,8 gr di proteine per Kg di peso. Se invece si pratica sport, ci si sottopone ad allenamenti intensi, o si mira all’ipertrofia  muscolare, il quantitativo di riferimento diventa di 1,6-2 g di proteine per ciascun kg.

Le proteine in polvere, dunque, sono un’ottima soluzione per incrementare l’apporto proteico in maniera semplice e pratica. Non tutte le proteine però sono uguali e, per i meno esperti, risulta difficile orientarsi tra le varie tipologie, sopratutto se magari si soffre di allergie o si segue un regime alimentare particolare come i vegani.

Indipendentemente dalla tipologia di proteine, un primo aspetto da considerare è il Valore Biologico (VB) che si riferisce all’efficacia con cui vengono utilizzate dal corpo.

Se si è vegetariani, e quindi la propria dieta include alimenti di derivazione animale come latte e uova, non ci sono grossi problemi nella scelta delle proteine in polvere. La maggior parte, infatti, sono derivate dal latte, precisamente dal siero o dalla caseina, o dall’uovo.

Se invece si è vegani, la scelta si orienta verso le proteine in polvere derivate dalla soia. E’ bene scegliere quelle “isolate” che sono ricche di BCAA e glutammina, due alleati per la tonicità muscolare. Inoltre, le proteine della soja sono consigliate anche per chi vuole definire il proprio corpo: la presenza dell’ ormone tiroideo tiroxina (T4), infatti, stimola il metabolismo riducendo anche la massa grassa.

Le proteine della soia sono indicate anche per chi ha intolleranza al lattosio.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>