Proteine, l’ integratore più utilizzato

di Piera Commenta

Le proteine sono un elemento fondamentale per l’organismo e sono infatti presenti in tutte le cellule. Inoltre, tali sostanze, formate da una serie di aminoacidi, danno vita, a loro volta, a degli enzimi indispensabili per lo svolgimento delle funzioni fisiologiche. Le proteine, poi, come è noto sopratutto nel mondo dello sport, costituiscono un valido alleato per la crescita muscolare ed il recupero post-allenamento e garantiscono, inoltre, la costruzione di un fisico più tonico ed asciutto.

Per raggiungere i quantitativi necessari, variabili in funzione del proprio fisico e delle diverse esigenze, si possono assumere queste sostanze con l’alimentazione, scegliendo vari alimenti, animali o vegetali, a contenuto proteico. Ogni individuo può assimililare solo una determinata quantità di proteine, ma in alcuni casi, come per la pratica di attività fisica, può essere necessario aumentare l’apporto di questo nutriente utilizzando appositi integratori.

Un’ alimentazione leggermente iperproteica favorisce la crescita e l’ipertrofia muscolare, contribuisce a tonificare il corpo e per la capacità di aumentare il metabolismo è un’ottima alleata per il dimagrimento. In caso di allenamento intenso, invece,  è necessario assumere circa 2g di proteine per kg di peso corporeo, ma questa formula, ovviamente, è valida in senso generale ed è necessario valutare il singolo caso per stabilire il quantitativo adatto. La scelta delle tipologie di proteine, poi, deve essere orientata anche sulla valutazione del valore biologico, ovvero della capacità della sostanza di essere assimilata dall’organismo. I prodotti in commercio utilizzano proteine derivate da sostanze come la caseina o il siero del latte, a rapido e a lento assorbimento, o dall’uovo, sopratutto dall’albume, naturalmente ricco di proteine e povero di grassi, ma anche da elementi vegetali come la soia.

Solitamente vengono vendute in polvere, aromatizzate a vari gusti, per essere miscelate con acqua, latte o altri liquidi ed essere assunte velocemente all’occorrenza, o sottoforma di barrette che possono rappresentare un’ alternativa ed una soluzione comoda anche per uno snack durante o dopo l’allenamento.

Ovviamente è possibile incrementare i quantitativi di proteine portando in tavola piatti che sono naturalmente ricchi, come pesce, carne, latticini, uova e legumi, o scegliendo come spuntino affettati magri e cubetti di parmigiano, ma in alcuni casi può essere difficile e, anche abbastanza costoso seguire questa dieta. Per cui ci si può rivolgere ai vari prodotti sul mercato scegliendo, però, tra quelli di qualità e diffidando dai prezzi troppo bassi.

Un istruttore specializzato o un nutrizionista potrà consigliare il dosaggio ed il tipo di proteina più adatto per le proprie esigenze. Non hanno particolari controindicazioni, anche se possono causare qualche disturbo gastrointestinale, e possono essere assunte anche da persone con alcune intolleranze, ma sono invece sconsigliate a chi soffre di problemi epatici e renali.

Altri articoli che possono interessarti:

Proteine, il fabbisogno giornaliero

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>