I semi più ricchi di proteine

di Redazione Commenta

Scopriamo quali sono i semi più ricchi di proteine per sfruttare a tavola uno degli alleati più potenti dello sportivo. Introdurre nell’alimentazione sportiva i semi, con le loro preziose proprietà, ci offre il vantaggio di sfruttare i benefici di cibi che non sempre consideriamo nella nostra dieta quotidiana.

I semi non solo sono ottime fonti di fibre, antiossidanti e acidi grassi essenziali ma possono offrire anche un alto contenuto proteico, ottimo per uno spuntino pre o post allenamento oppure per arricchire la colazione del mattino.

Ideali per i vegetariani, sono utili anche per chi non si fa mancare le proteine di origine animale ma vuole arricchire la propria dieta con ulteriori elementi, sani e variati. I semi a nostra disposizione sono più di quanti non si creda. Vediamo nel dettaglio il contenuto proteico per 100 grammi di prodotto di ciascuna tipologia:

  • semi di zucca 24.5 grammi
  • semi di chia 21.2 grammi
  • semi di girasole 20.1 grammi
  • semi di lino 18.29 grammi
  • semi di papavero 18 grammi
  • semi di sesamo 17.73 grammi

Una porzione singola ammonta in media a circa 30 grammi di semi, che possono essere di un solo tipo oppure misti. In definitiva per ogni porzione di semi aggiunta al pasto si ottengono circa 6 grammi di proteine in più.

Considerando l’importanza del valore proteico nella dieta di uno sportivo, risulta un dato interessante da tenere in considerazione. Ma come usare i semi? Aggiungeteli alle insalate per dare una consistenza croccante all’insieme oppure spolverateli sulla frutta fresca, aggiungeteli ai cereali a colazione o al frullato oppure servitevene per preparare delle barrette energetiche.

Photo | Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>