Fitness in acqua, il migliore per dimagrire

di Daniela Ciabattini 1

Il fitness in acqua, si sa, è il miglior alleato nel dimagrimento: permette di bruciare più calorie, di contrastare la cellulite, di stimolare la circolazione linfatica, potenziare il sistema cardiovascolare e molto altro ancora, il tutto divertendosi molto più che in sala pesi o in palestra. Forti di tutti questi benefici le discipline acquatiche continuano ad evolversi e dalla pioniera acqua gym, nascono sempre nuove e divertenti varianti.

Tempo fa vi avevamo parlato del’Aquawalk, ossia l’allenamento in piscina con gli stivali: bene ora anche questa disciplina si è evoluta andando a creare il Bikewave&Aquawalk, che agli esercizi con gli appositi stivali unisce anche la bicicletta; le speciali calzature che si usano in quest’allenamento aumentano la forza del piede e, di conseguenza, l’intensità del lavoro. I benefici, naturalmente, non mancano: si perde peso, diminuisce la cellulite, si scolpiscono gambe e glutei e si migliora la microcircolazione; ma non è tutto: durante l’allenamento vengono integrati degli esercizi per gli arti superiori del corpo e per l’addome.

Più innovativa ancora è l’Aqua Funny Trax, uno speciale mix di aerobica e balli di gruppo da svolgere in acqua, il cui obiettivo è il miglioramento della coordinazione motoria, e che si basa su salti, tuffi e altri movimenti attinti dal ballo, ma da effettuare in piscina. Il risultato è un allenamento divertente e vivace che insegna a muovere gambe e braccia a tempo; consigliato per chi cerca uno sport acquatico decisamente diverso dal solito.

Sempre divertente ma con tutt’altro spirito è l’Acquakombat, una disciplina che unisce l’elemento acqua alla kick boxing e alle arti marziali: in pratica si tirano calci e pugni in piscina; ovviamente, a differenza degli originali a terra non c’è lo scontro con un avversario ma, comunque, c’è quello contro la resistenza dell’acqua.

L’Acquakombat non è una disciplina da autodifesa ma uno sport utile a scaricare la tensione, ad aumentare la forza muscolare e l’equilibrio e a bruciare molte calorie: basti pensare che per ogni lezione se ne consumano dalle 300 alle 500, senza contare i benefici a livello di flessibilità articolare e delle funzioni cardiocircolatorie.

 

[Fonte]

 

Photo Credit | Thinkstock

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>