Gli esercizi per rassodare le braccia

di Redazione Commenta

Tendine, ali di pipistrello o, più scientificamente ptosi. Chiamale come ti pare ma la sostanza non cambia, sono le braccia flaccide. L’avanzare del tempo, la perdita di peso dopo una lunga e faticosa dieta dimagrante, si sa, possono farci questi brutti scherzi, soprattutto se non si ha l’abitudine di praticare costantemente attività fisica. Ma per fortuna rassodare le braccia si può con pochi, semplici esercizi che possono essere eseguiti in casa con o senza attrezzi.

Esercizi per rassodare le braccia

Primo esercizio

Il primo esercizio che vi proponiamo va eseguito con l’aiuto di un pesetto da un chilo o, in alternativa una bottiglia d’acqua da mezzo litro riempita di sabbia.

In piedi con il pesetto in mano portate in alto il braccio sinistro stendendolo completamente. Piegate il gomito e portate la mano dietro la testa. Tornate in posizione di partenza.

Eseguite tre serie da 10 per ogni braccio rispettando un intervallo di venti secondi tra una serie e l’altra.

Secondo esercizio

Il secondo esercizio non è altro che la classica flessione sulle braccia: stendetevi a terra a pancia in giù con le mani poggiate sul pavimento alla larghezza delle spalle e le braccia piegate. Stendete le braccia e sollevatevi facendo leva sui gomiti. Rimanete in posizione per qualche secondo quindi tornate alla posizione di partenza. Eseguite tre serie da 10.

Terzo esercizio

In piedi davanti a un tavolo, distanti quanto basta per stendere le braccia. Gambe divaricate. Appoggiate sul ripiano i palmi delle mani. Piegate le braccia e tornate in posizione di partenza. Eseguite tre serie da 15 ripettando un intervallo di almeno venti secondi tra una serie e l’altra.

Quarto esercizio

Seduti su una superficie dura (una sedia o una panca ma non il pavimento) con un pesetto da uno o due chili in ciascuna mano. Busto eretto. Braccia distese lungo i fianchi. Sollevate entrambe le bracci portandole all’altezza delle spalle. Tornate in posizione di partenza. Eseguite tre serie da 10.

Durante l’allenamento non dimenticate di respirare correttamente!

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>