Gli esercizi per rassodare il seno

di Silvana 1

Tutte le donne desiderano avere un seno alto e sodo. Peccato però che l’avanzare del tempo, le gravidanze, eventuali dimagrimenti o, più semplicemente madre natura, non sempre ci permettono di vedere realizzato questo piccolo sogno. La chirurgia estetica è un rimedio piuttosto estremo e la tecnica di intervento impiegata per risollevare un decolletè troppo rilassato, la mastopessi, non è economicamente alla portata di tutti. Lo è invece, anche se non possiamo sperare negli stessi risultati, il fitness, soprattutto quello che puoi fare a  casa. Dopo il salto qualche esercizio per rassodare il seno.

Esercizi per rassodare il seno

Prendete con la mano sinistra una palla da tennis e stringetela con forza mantenendo la presa per qualche secondo. Allentate e ripetete almeno venti volte. Eseguite lo stesso esercizio con la mano destra.

Da sedute unite i palmi dalle mani mantenendole all’altezza del petto. I gomiti devono essere aperti e alzati all’altezza dei polsi. Spingete le mani una contro l’altra prolungando lo sforzo per qualche secondo, quindi rilassate i pettorali restando in posizione. Eseguite almeno venti ripetizioni.

In piedi portate lentamente le braccia verso l’alto e piegatele all’indietro poggiando le mani sulla nuca; spingete i gomiti portandoli all’indietro con forza.

In piedi distendi le braccia mantenendole all’altezza delle spalle, esegui un veloce ed ampio movimento a forbice.

Attenzione alla postura

Se desiderate salvaguardare il vostro decolletè non trascurate la postura: stare troppo curve in avanti, specie quando si lavora per molte ore al giorno davanti a un computer, mette letteralmente fuori gioco i muscoli pettorali. Di conseguenza la pelle perde elasticità e può verificarsi un eccessivo stiramento dei legamenti che sostengono il seno con il risultato che questo “cede”.

Mantenere il busto eretto sia da seduti che in piedi e quando si cammina non è quindi solo un mezzo per valorizzare la linea del seno ma anche uno strumento per prevenire la cosiddetta ptosi mammaria.

Photo credit | Think Stock

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>