City Bike per muoversi in città

di Piera Bellelli 1

La bicicletta è diventata sempre più diffusa anche in città. Non viene utilizzata più  solo come un mezzo per il tempo libero e per effettuare paseggiate immersi nella natura, ma proprio come una soluzione di trasporto alternativa anche a causa della crisi e dell’aumento dei prezzi della benzina. La city bike è la soluzione ideale per coloro che desiderano adottare uno stile di vita sano praticando attività fisica e tenendo d’occhio il portafoglio.

La city bike si ispira alla mountain bike da cui trae, con alcune modifiche, la struttura, la manegevolezza e la facilità d’utilizzo. A prima vista non sembra molto diversa: il peso è più o meno lo stesso, ovvero oscilla intorno ai 10/16 Kg, cambia la forma del telaio, più comoda e sinuosa ed in alcuni casi anche il materiale con cui è realizzato. Sono obbligatori fari e catarifrangenti, utili per pedalare anche nelle aree urbane meno illuminate, un cambio, solitamente con circa 15/18 rapporti, un portapacchi sulla ruota posteriore ed il sellino è decisamente più ampio e comodo rispetto la tradizionale mountan bike. Anche il manubrio è reso più maneggevole grazie alla presenza di linee curve ed arcuate consentendo a chi pedala di avere una posizione più eretta.  Nelle city bike, infatti, viene prestata attenzione alla comodità più che alla performance.

Non manca l’attenzione al design. Molte bicilette, infatti, ricordano le city bike più vecchie grazie alla presenza di ruote più larghe e grandi, spesso con superficie liscia, a differenza delle mountain bike che devono affrontare terreni impervi. Al di là degli aspetti estetici, quando si valuta l’acquisto di una city bike è importante prestare attenzione ai freni, solitamente a V e detti “V – Brake”,  alla possibilità di regolare sellino e manubrio ed alla qualità di elementi come le ruote ed il telaio. In alcuni casi, per chi ha esigenze di spazio ridotte o viaggia molto, sono disponibili anche city bike pieghevoli.

Scegliere la bici come mezzo di trasporto consente di fare attività fisica mentre si svolgono i normali servizi quotidiani, migliorare la forma fisica, tonificare gambe e glutei e migliorare il sistema cardiovascolare. E’ preferibile evitare l’orario di punta ed il traffico per evitare di respirare smog e gli orari troppo caldi. In un’ora di pedalata si possono bruciare circa 250/300 kcal.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>