Attività fisica sì, ma senza esagerare: i consigli degli esperti

di Daniela Ciabattini Commenta

Che il fitness faccia bene è indubbiamente vero, sia per la salute fisica che per quella psicologica, e lo è ancora di più se gli esercizi vengono fatti in modo corretto, sotto controllo medico e sotto la guida di un istruttore esperto. Fa bene anche e soprattutto se non si esageri, gli esperti, infatti, avvertono: troppo sport fa male.

Secondo gli esperti, infatti, un’attività fisica eccessiva può ripercuotersi sul cuore, sovraccaricandolo e rendendolo più debole prima del tempo; sempre dai medici arriva il monito: chi fa sport tutti i giorni non dimagrisce più velocemente di chi lo pratica due volte a settimana. Ad esempio, l’esperta di salute del “New York Times” Gretchen Reynolds ha spiegato che, per ottenere i massimi benefici dal jogging, bisogna praticarlo al massimo per tre volte la settimana e per non più di un’ora.

Una ricerca condotta in Danimarca ha sottoposto un gruppo di uomini in sovrappeso ad un’attività fisica moderata per 13 settimane e per non più di mezz’ora al giorno più volte alla settimana e dai risultati è emerso che sono stati in grado di perdere più peso rispetto a coloro che si erano allenati il doppio.

Secondo gli autori dello studio ciò è da imputarsi al fatto che, chi fa molto sport mangia anche di più rispetto a chi ne fa di meno e che spesso conduce anche una vita meno sana; chi si allena di meno, invece, abitua il corpo a stare in movimento magari usando anche dei piccoli accorgimenti quali fare le scale piuttosto che usare l’ascensore o camminare di più a piedi.

Secondo gli esperti quindi, un allenamento adeguato deve considerare un impegno di almeno due volte a settimana per circa 30 minuti di attività; volendo è possibile intensificare le sessioni o condurle più volte, ma lasciando sempre al corpo il tempo di riposarsi, ossia due giorni a settimana. Altrettanto importante è la costanza: i primi risultati saranno visibili dopo due mesi.

Per quanto riguarda il livello di intensità gli esperti consigliano di evitare l’affaticamento:

Una regola di base per valutare l’eccesso di fatica è non creare situazioni di respiro eccessivamente affaticato, di fastidio e dolore muscolare o articolare nello svolgere determinati esercizi. Se non sussistono questi segnali, il carico può essere aumentato gradatamente, in step progressivi.

 

[Fonte]

 

Photo Credit | Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>