Allenarsi a piedi nudi, come e perché

di Sara Mostaccio Commenta

Quali vantaggi offre allenarsi a piedi nudi anziché con le scarpe sportive? Lo scopriamo analizzando i benefici di una pratica che, a seconda dello sport praticato, può avere ottimi risvolti positivi sul proprio benessere.

La funzione principale della scarpa, mode a parte, è quella di proteggere il piede e l’uomo se ne serve sin dal paleolitico per ripararsi dalle asperità del terreno e da condizioni climatiche difficili. In definitiva è per gli stessi motivi che le utilizziamo ancora oggi. Nello sport, però, la giusta scarpa può correggere o migliorare la tecnica. Ma sempre?

No. Se è vero nella corsa, dove una buona ammortizzazione previene il rischio di lesioni a carico delle articolazioni, non è necessariamente vero nel caso di altri sport. Ecco perché si va affermando la pratica dell’allenamento a piedi nudi che permette di ritrovare un nuovo equilibrio e una propriocezione più profonda del corpo.

Ce ne accorgiamo subito se cominciamo a camminare scalzi dentro casa per qualche minuto, prestando attenzione alle sensazioni che provengono dal piede nudo che si muove sulle superfici. È una sensazione di cui possiamo servirci per sviluppare una maggiore consapevolezza del corpo, correggere l’appoggio e intervenire a vari livelli, dalla postura alla tecnica nell’esecuzione di diversi esercizi, inclusa la corsa.

L’ideale è lavorare con l’accompagnamento di un professionista che illustra quali esercizi eseguire per “riprogrammare” il piede imparando nuovamente come appoggiarlo in maniera corretta e sviluppando una propriocezione più avanzata. Questo maggiore controllo avrà ricadute positive su ogni aspetto della nostra vita, sia quotidiana che sportiva.

Attraverso una serie di esercizi specifici, alcuni dei quali potete scoprirli già nel video che vi proponiamo, si lavora con i muscoli del piede, si migliorano equilibrio e postura e si interviene anche sulle connessioni neuromuscolari conquistando un miglior controllo del proprio corpo.

Photo | Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>