10 cibi da evitare per stare in forma

di Piera Bellelli Commenta

Seguire un’alimentazione corretta non vuol dire solo fare una dieta per mantenersi in forma, ma significa scegliere ogni giorno dei cibi sani da portare a tavola. Troppo spesso però, l’abitudine, le offerte dei supermercati, il gusto e la mancanza di tempo, spingono a mettere nel carrello alimenti che non giovano alla forma fisica ed alla salute. Ecco una lista di 10 alimenti da evitare.

1. Farina bianca e derivati: la farina bianca viene raffinata perdendo così tutti i nutrienti più importanti come vitamine, fibre e minerali. Meglioe vitare quindi i prodotti realizzati con questo tipo di farina, come il pane bianco e la pasta normale per preferire le varianti integrali più ricche sotto il profilo nutrizionale ed amiche della linea poichè capaci di dare maggiore sazietà.

2. Piatti pronti: Se si ha poco tempo, meglio organizzarsi in anticipo per preparare i pasti che ricorrere ai piatti fronti del banco freezer. Questi prodotti, infatti, anche se apparentemente salutari poichè a base di verdure e proteine, contengono numerosi conservanti, ma anche condimenti ed elementi artificiali. Se non si riesce a farne a meno, meglio controllare gli ingredienti.

3. Alimenti ai mirtilli: Questo frutto di bosco piccolo e viola è considerato un “super food”, ovvero un alimento che regala numerosi benefici. In effetti, fa bene alla vista, alla circolazione ed è un potente antiossidante, ma solo se consumato fresco. Molti prodotti che sfruttano le note virtù dei mirtilli, infatti, contengono solo aromi artificiali che ne simulano il gusto.

4. Cibi light: Gli alimenti light, a ridotto contenuto di calorie, non sempre sono un toccasana per il corpo e per la linea. Infatti, molto spesso se mancano alcune sostanze che danno sapore, come zuccheri e grassi, vengono utilizzati altri elementi per renderli appetibili. Attenzione all’etichetta, quindi, alal ricerca di sostanze dannose come l’aspartame.

5. The confezionato: Il The in bottiglia è comodo, pratico e dissetante, ma non si tratta veramente di questa bevanda. Basta leggere la composizione per accorgersi che quello che si sorseggia non è questo infuso millenario, ma una bibita ricca di zuccheri, acqua ed aroma dove il the compare solo in una percentuale bassisima.

6. Carne in scatola ed insaccati: Carne in scatola ed affettati sono una risorsa pratica e comoda per i pasti e gli spuntini di chi pratica sport e segue un’alimentazione iperproteica. Tuttavia molti di questi prodotti nascondo al loro interno conservati chimici ed elementi pericolosi come i nitrati ritenuti cancerogeni e dannosi per il cuore.

7. Barrette di cereali: Anche queste sono uno snack pratico e comodo. Attenzione però, perchè non si tratta di alimenti ipocalorici ed adatti a chi segue una dieta come spesso si crede. Basta vedere sulla confezione gli ingredienti, tra cui zuccheri, cioccolata e grassi, anche nelel versioni light, ed i valori nutrizionali del prodotto riferiti per ai 100 gr. Meglio i cereali integrali senza zucchero, pane integrale o gallette di cereali.

8. Pesce spada, tonno, sgombro etc.: Questi pesci, spesso presenti sulle nostre tavole, hanno un sapore gustoso, ma possono essere ricchi di mercurio. Meglio orientare la propria scelta sui pesci di più piccole dimensioni, come sardine e salmone per andare sul sicuro.

9. Cibi a base di cellulosa: Sembra strano da credere, eppure è vero: quando mordiamo alcuni cibi stiamo mangiando legno. Sopratutto nei cibi ad alto contenuto di fibre, come biscotti, barrette e cereali,vi è un ingrediente chiamato cellulosa, utilizzata anche poichè aumenta il volume dell’alimento.

10. Riso bianco: Il riso è un cereale che regala numerosi benefici, se mangiato nella versione integrale. Come per la farina, il riso viene trattato chimicamente perdendo gran parte dei nutrienti. Il riso integrale viene assorbito più lentamente dal corpo senza innalzare il livello di zucchero nel sangue.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>