Sweeng, in forma con l’amaca

di Piera Bellelli Commenta

Lo Sweeng è una ginnastica dolce che si esegue utilizzando delle amache su cui eseguire movimenti e dondolarsi, il tutto a mezz’aria. Questo dolce dondolo non è solo divertente, ma anche efficace per migliorare la postura, la flessibilità, tonificare i muscoli e rilassarsi. Lo Sweeng è a metà tra yoga, stretching e pilates.

Il nome Sweeng coniuga sweet, ovvero dolce in inglese, e la parola swing, dondolare, ed esprime perfettamente l’essenza di questa originale pratica che prevede l’esecuzione di movenze armoniche e lente in sospensione. Chi lo utilizza per la prima volta ritorna subito bambino: le posizioni e la sensazione, infatti, ricorda proprio quella delle altalene. Ovviamente, oltre l’aspetto ludico, una componente fondamentale è il condizionamento fisico sotto diversi aspetti.

Questa metodologia unisce lantigravity e l’unnata yoga, discipline in sospensione che utilizzano amache e tessuti,  e regala numerosi benefici: tra questi vi è l’aumento della forza e della flessibilità muscolare, il miglioramento della circolazione e del drenaggio linfatico, favoriti sopratutto dalle posizioni invertite, ovvero con la testa verso il basso e con gli arti verso il soffitto, ma anche la possibilità di risolvere alcune patologie della colonna vertebrale, come il mal di schiena, grazie alla capacità di scaricare il peso sul tessuto dell’amaca.

Chi desidera praticarlo può stare tranquillo: il metodo è assolutamente sicuro e non sono richieste abilità fisiche particolari, anche se a prima volta potrebbe ricordare le acrobazie del circo. In alcune posizioni ci si allena anche sulle braccia, imparando a distribuire bene il carico del corpo, mentre in altre l’amaca funge proprio da culla in cui ci si abbandona per un completo relax. L’altezza dell’amaca poi varia in base alla tipologia di lavoro: se si punta al rilassamento, ad esempio, le amache sono più basse e vengono sollevate nelle routine che prevedono maggior coinvolgimento cardiovascolare.

Si lavora in piccoli gruppi e si inizia con pochi movimenti che consentono di far pratica con questo nuovo attrezzo. Poi, si prosegue per livelli arrivando anche a compiere coreografie ed esercizi avanzati. In Italia, lo Sweeng si può praticare a Torino nel Centro Fisiopilates di corso Moncalieri 203.

Photo credit | Think Stock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>