Acqua flow, tonificare i muscoli in modo dolce

di Redazione Commenta

Gli sport acquatici stanno avendo un grande successo: merito dei benefici che regalano sia al corpo che alla mente. Oggi vi parleremo dell’Acqua flow, una disciplina utile per tonificare il corpo ma anche per rilassarlo; a differenza di altri sport che si praticano in acqua, l’Acqua flow è molto più dolce e leggero: in pratica consiste in un mix di esercizi di yoga, pilates e stretching praticati in acqua calda o termale.

L’Acqua flow è ideale per combattere lo stress e, allo stesso tempo tonificare i muscoli, perché sfrutta le qualità rigeneranti dell’acqua in modo da regalare benessere e relax al corpo; senza contare che, l’acqua calda dilata i vasi sanguigni, accelera la circolazione del sangue e riduce la tensione muscolare.

L’Acqua flow si pratica in acqua calda tra i 29 e i 33 gradi in modo da favorire il rilassamento dei muscoli e ogni lezione dura circa 50 minuti ed è composta da tre fasi: riscaldamento, fase centrale e defaticamento.

La prima fase di una lezione tipo di Acqua flow è il riscaldamento; questa fase dura circa dieci minuti e si concentra soprattutto sulla respirazione; gli esercizi che si effettuano durante il riscaldamento sono a bassa intensità, come d esempio la simulazione di una corsa rallentata oppure dei movimenti delle braccia dolci e armonici atti a sciogliere i muscoli e a muovere le articolazioni.

La fase centrale della lezione dura trenta minuti, durante la quale vengono effettuati movimenti per far allungare i muscoli e sciogliere le articolazioni. Per gli esercizi possono essere usati anche alcuni attrezzi come il tubo galleggiante; grazie a questo attrezzo si possono compiere degli esercizi che simili ai movimenti del Pilates e dell’acqua gym, seppur in maniera più dolce.

Infine, la terza fase è quella del defaticamento, dura dieci minuti e serve a rilassare non a caso, in questa fase, come in quella iniziale, è molto importante la respirazione. si usano degli attrezzi come la tavoletta o la cintura galleggiante per abbandonare il corpo all’acqua.

 

Photo Credit | Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>