L’Acqua Tonic per rinforzare i muscoli

di Gioia Bò Commenta

Acqua e fitness, due elementi che trovano la giusta combinazione in numerose discipline praticabili in piscina, per un benessere notevolmente superiore a quello che può offrire un esercizio identico sulla terraferma. Più volte ci siamo occupati dell’argomento, ma ci troviamo di fronte ad un numero così vasto di variazioni sul tema che vale la pena continuare nel percorso, proponendo la conoscenza di discipline delle quali i più ignorano l’esistenza.

Avete mai sentito parlare, ad esempio, dell’Acqua Tonic? Qualcuno sorriderà pensando alla bevanda da gustare al bar nelle calde giornate d’estate ed ignorando che lo stesso nome fa riferimento ad un particolare tipo di Acquafitness.

Di cosa di tratta? L’Acqua Tonic, come dovrebbe suggerire il nome, è uno sport acquatico che mira a tonificare la muscolatura di tutto il corpo, servendosi di attrezzi specifici. Quali?

Per praticare l’Acqua Tonic occorre uno step per tonificare i muscoli delle gambe e dei glutei, i classici tubi da Acquafitness per lavorare su braccia, spalle, addominali e dorsali, ed un giubbotto di galleggiamento per eseguire gli esercizi in piena libertà.

Come in molte altre discipline praticabili in acqua, anche questa prevede il lavoro a tempo di musica, in modo che il movimento segua il ritmo, rendendo ancor più divertente e meno faticoso l’esercizio.

L’elemento liquido è di fondamentale importanza nell’Acqua Tonic, perché sarà il primo responsabile della tonificazione muscolare, grazie al massaggio continuo e costante su tutto il corpo. Inoltre l’acqua crea maggiore resistenza rispetto all’aria, “invitando” quindi il muscolo ad uno sforzo superiore, ma producendo anche benefici maggiori.

Ma non finisce qui, perché l’Acqua Tonic stimola anche il lavoro dell’apparato respiratorio e cardio-circolatorio, offrendo quindi un valido aiuto anche ai polmoni ed al muscolo cardiaco.

Chi può praticare l’Acqua Tonic? Praticamente tutti, dal bambino che vuole solo divertirsi in piscina all’anziano che cerca di tenersi in forma, dalla donna in gravidanza (occhio però a seguire ritmi blandi) all’atleta che vuole mantenere il giusto tono muscolare in fase di preparazione alla gara. Non ci sono controindicazioni di sorta nella pratica dell’Acqua Tonic, indicato addirittura per chi non sa nuotare e vuole imparare a tenersi a galla.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>