L’Hydrobike, pedalare nell’acqua

di Gioia Bò 2

Tra le nuove discipline da praticare in piscina, merita una particolare menzione l’Hydrobike, utile sia a livello di allenamento che in fase riabilitativa dopo un trauma agli arti inferiori.

E’ uno sport che si adatta a tutte le fasce di età ed a tutte le esigenze, anche a quelle di chi amerebbe passeggiare in bicicletta, ma non ha mai avuto l’occasione di imparare. L’Hydrobike, infatti, altro non è che una cyclette in acciaio, fissata sul fondo della piscina, che lascia uscire in superficie solo il manubrio. Quest’ultimo, così come il sellino, è regolabile a seconda dell’altezza dello sportivo e non c’è quindi il rischio che soggetti particolarmente minuti (ad esempio i bambini) restino completamente immersi nell’acqua.

Ma perché dovrei andare in piscina a praticare un’ora di cyclette, quando potrei farlo in una qualunque palestra o addirittura in casa? Semplice. Perché l’Hydrobike si basa sulla resistenza dell’acqua ed è quindi in grado di tonificare maggiormente i muscoli, “costringendoli” ad uno sforzo maggiore.

Aumentando la velocità della pedalata, poi, aumenta anche la resistenza dell’acqua, così che l’atleta possa misurarsi con le proprie capacità, ottenendo risultati via via migliori.

Ed i benefici ottenuti sono largamente superiori a quelli della cyclette all’asciutto, poiché l’Hydrobike consente anche di avere un massaggio continuo sul proprio corpo, con notevoli vantaggi per la circolazione. Inoltre, il muscolo cardiaco non viene affaticato, mantenendo una frequenza piuttosto bassa rispetto alla pedalata sulla terraferma.

Finita qui? No, visto che l’Hydrobike consente di tonificare i muscoli delle gambe ed i glutei, evitando di sforzare le articolazioni e la colonna vertebrale, con relativi vantaggi per quanti hanno esigenze riabilitative post trauma.

E concludiamo ricordando che la cyclette in acqua consente di bruciare molte più calorie rispetto a quella tradizionale, rivelandosi utile anche per chi vuole perdere peso e magari combattere gli inestetismi della cellulite.

Commenti (2)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>