Fitness, meno ne fai meglio è! L’interval training ad alta velocità sarà la nuova frontiera del fitness

di Silvana 1

Fare di meglio in meno tempo. E’ questa, pare, la nuova, vera, futura tendenza del fitness, stando a quanto emerso dall’ultimo convegno di medicina dello sport tenutosi ad Indianapolis, negli Stati Uniti. Gli esperti, quelli d’oltreoceano almeno, si sono infatti trovati concordi su un punto: per migliorare la salute e il tono muscolare bastano pochi minuti al giorno di fitness.

Le sedute in palestra dunque potranno anche essere più sfiancanti ma la buona notizia è che la loro durata potrà accorciarsi notevolmente se è vero, come afferma il pioniere del metodo Martin Gibala, che ripetere per sei volte una sequenza di sessanta secondi su una cyclette ha la stessa efficacia, a livello muscolare, di una pedalata di due ore ad andatura lenta e costante.

Il cardiofitness ad intensità costante sembra quindi destinato a cedere il posto all’interval training ad alta intensità e questo, negli USA, in barba alle linee guida emanate dal governo americano che suggeriscono di praticare almeno 150 minuti di fitness o 75 minuti di jogging a settimana.

Direttive che però l’80 per cento degli americani stenta a rispettare. Da qui la necessità da parte degli esperti di elaborare programmi di allenamento più veloci ed efficaci.  Tuttavia, chi vede nel fitness e nella frequentazione di una palestra anche un bel modo per prendersi cura di sè dolcemente sappia che la lentezza non è meno efficace della velocità.

Continuate quindi ad allenarvi con molta calma se volete.

Photo Credit | Think Stock

 

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>