Allenamento e dieta: prova la crusca d’avena

di Francesca Spano Commenta

Lo sport non si abbandona e anche fuori dalle palestre allenarsi deve essere un must, ma non una fissazione. Alla dieta, invece, bisogna fare costantemente attenzione, concedendosi qualche libertà nei giorni festivi o con l’arrivo del Natale. Prepararsi a quei momenti per sentirsi in forma, però, è fondamentale e una buona soluzione può arrivare dalla crusca d’avena.

Per chi sta cercando di non mettere ulteriore peso, la crusca contribuirà a regalare la sensazione di pienezza e garantirà il giusto equilibrio nei livelli di zucchero nel sangue. La digestione dei carboidrati, ancora, verrà rallentata. Altro dettaglio “tecnico” ma fondamentale, è regalato dalla riduzione dell’entrata degli zuccheri nel circolo sanguigno che significa pure meno sonnolenza dopo i pasti e maggiore rendimento al lavoro. Gli esperti del settore confermano il suo effetto alla sensibilità all’insulina ed è un buon rimedio per la prevenzione del diabete.

C’è un dettaglio da ricordare però. Chi inserisce la crusca d’avena nella propria dieta, deve assicurarsi comunque di bere molta acqua. Questo perché, in caso contrario, si rischia di soffrire del problema opposto e di stare male per qualche blocco intestinale. Nello specifico, si tratta dello strato esteriore dell’avena, uno strato sottile che ricopre la parte solida all’interno. In molti non pensano sia da considerarsi un vero alimento, invece è in grado davvero di fare la differenza. I suoi effetti benefici sul sistema digerente sono noti e regala sollievo in particolare a chi soffre di stitichezza.

Nella crusca ci sono molte fibre utili, importanti per l’organismo per tenersi attivo e per regalare agli organi un buon funzionamento. Ha il compito pure di eliminare qualunque tossina e impurità che può riguardare l’apparato digerente.Contiene acido grasso, ferro, vitamina B e selenio, quest’ultimo importante soprattutto per il sistema immunitario. Consumata regolarmente la crusca può abbassare i livelli di colesterolo ed essere amica del cuore.

Photo Credit: Thinkstock

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>