12 modi per eseguire il kettlebel swing

di Sara Mostaccio Commenta

Eseguire un esercizio come il kettlebell swing aggiunge efficacia ad ogni routine di allenamento ma può diventare monotono: ecco 12 modi diversi per eseguirlo in un video che spiega ciascun movimento.

L’essenziale è mantenere una buona tecnica curando particolarmente la postura e l’esecuzione del movimento. Apprendere la tecnica come priorità ci consentirà di massimizzare l’efficacia dell’esercizio evitando nel contempo ogni possibile rischio di lesioni. Dopo aver imparato la tecnica sarà più semplice padroneggiare anche tutte le varianti dell’esercizio.

Si tratta di un esercizio molto intenso che richiede un movimento a pendolo afferrando la kettlebell, di pesi diversi a seconda dell’intensità che si vuole raggiungere e della propria forma fisica. Il peso va sollevato con le braccia senza incurvare le spalle e mantenendo ben salda la presa in ogni momento dell’esecuzione.

Una volta padroneggiata la tecnica di base e acquisita la necessaria confidenza con l’attrezzo si potrà arricchire l’esercizio aggiungendo movimenti laterali, salti, piegamenti e altre sequenze che arricchiscono la sua efficacia coinvolgendo diversi gruppi muscolari e intensificando il livello di difficoltà.

Per esempio possiamo unire uno squat, con piegamento sulle gambe, al sollevamento della kettlebell. Possiamo eseguire l’esercizio altenando le mani, anche cambiando lato ad ogni sollevamento. Tutte le varianti possibili sono egualmente valide ed efficaci sulle braccia e intensificano di volta in volta il lavoro di altri gruppi muscolari.

L’essenziale è mantenere il perfetto bilanciamento del peso nel corso di tutta la durata dell’esercizio, per non rischiare di sovraccaricare la schiena. Con il tempo si potrà via via aumentare il peso della kettlebell. Con le varianti proposte nel video, questo esercizio non sarà più noioso e la routine di allenamento diventerà sempre varia.

Photo | Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>