Yoga, cinque falsi miti da sfatare

di Silvana Commenta

Lo yoga è una disciplina molto fraintesa. La percezione che se ne ha oscilla comunemente tra due poli opposti: corso di fitness da un lato, pratica meditativa, esotica, per così dire, e misteriosa dall’altro. In entrambi i casi si tratta di punti di vista troppo riduttivi per descrivere l’essenza di questa pratica antica che giova in egual modo alla mente e al corpo. Inoltre, circolano sul suo conto molte credenze, no tutte fondate.

A fare un po’ di chiarezza ci hanno pensato Vyda Bielkus, co-fondatore della Boston’s Health Yoga Life ed Eva Norlyk Smith, caporedattore di Yoga U online in una intervista rilasciat all’Huffington post. Le due esperte, in particolare, hanno sfatato cinque falsi miti sullo yoga. Vediamoli.

Lo yoga è adatto solo a persone atletiche

Falso. Lo yoga va bene anche per chi non possiede queste qualità. Anzi! Fare yoga permette di diventare più atletici e flessibili. E’ solo questione di tempo.

Le asana (posizioni) devono essere eseguite alla perfezione

Falso. Ciascuno deve eseguire le asana secondo le proprie capacità, senza forzature. Non bisogna per forza oltrepassare i propri limiti, se lo yoga causa dolore qualcosa non sta andando per il verso giusto.

Lo yoga è troppo costoso

Falso. La crescente popolarità dello yoga ha reso possibile il diversificarsi dell’offerta con corsi i cui costi non si discostano per nulla da quelli dei corsi di fitness veri e propri.

Lo yoga è noioso

Falso. Esistono moltissime varianti dello yoga e in molte classi viene usato un sottofondo musicale piacevole e stimolante. e comunque è talmente rilassante e benefico che il pericolo di annoiarsi non esiste proprio.

Lo yoga è una pratica religiosa

La componente religiosa dello yoga, forse sarebbe meglio dire spirituale, è senza dubbio un fatto almeno nella sua forma originaria. Se di spirituale c’è ancora molto però l’aspetto più prettamente religioso è completamente bypassato nella stragrande maggioranza degli approcci moderni.

[Fonte]

Photo credit | Think Stock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>