Trekking: 3 consigli per cominciare

di Redazione Commenta

Adesso che il tempo è più mite l’allenamento outdoor può essere un’ottima scelta per stare all’aria aperta e fare movimento. Se però siete dei principiani dovete sapere che fare trekking non significa solo fare una lunga passeggiata in montagna. Si tratta di uno sport abbastanza impegnativo perchè richiede di passare attraverso sentieri impervi, strade in salita e dissestate e quindi occorre anche un buon allenamento. Eccovi tre consigli per chi fa trekking da principiante.

1. Niente Sneakers

Evita le sneakers, anche se la passeggiata non prevede discese impegnative o passaggi con rocce scivolose.  Hai bisogno di una calzatura che sostenga la caviglia e al tempo stesso garantisca una buona mobilità,
assicurando una camminata confortevole. Le scarpe da trail running vanno bene solo sui sentieri più facili e puliti altrimenti quando il dislivello è impegnativo servono gli scarponcini “mid” che arrivano al malleolo, pesano poco e hanno la suola morbida. Altrimenti potete indossare le classiche pedule.

> TREKKING, GLI ESERCIZI PER ALLENARSI

2. Mai senza bastoncini

I bastoncini aiutano ad affrontare le discese ripide e alleviano la fatica in salita perchè ti permettono di diminuire la pressione sul bacino, sulle caviglie e sulle ginocchia soprattutto se alle spalle c’è anche uno zaino pesante.

> TREKKING, DIECI CONSIGLI PER ALLENARSI

3. Più allenamento

Per arrivare preparati alle prime passeggiate di trekking è meglio allenarsi almeno due volte a settimana con due uscite dedicate alla camminata veloce per allenare cuore e fiato. L’allenamento poi deve aumentare gradualmente l’intensità, alternando corsa e camminata.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>